Editoria. Edicole digitali online per arginare Google e non lasciare tutti i ricavi a Apple

Se la tecnologia fa passi da gigante bisogna adeguarsi, onde evitare di rimanere invisibili al mercato o, peggio ancora, essere schiacciati sotto uno dei suoi passi.

Lo hanno capito i vicini editori regionali francesi che avrebbero trovato un sistema per arginare lo strapotere di Google nel settore, nonchè la fame di Apple (non di mele, ma di notizie) che chiede dazio a chiunque appaia sui propri dispositivi. Insomma, per evitare che i propri contenuti siano cliccabili e consultabili prima da G News che dal proprio periodico, e per fare in modo che Apple non possa tenere per sé la maggior parte dei ricavi nella veicolazione di notizie sul proprio tablet pc (iPad), la Syndicat de la presse quotidienne régionale (Spqr) ha progettato un’edicola virtuale allo scopo di mantenere il controllo sul proprio materiale. L’applicazione sarà scaricabile gratuitamente (come spesso accade per questo genere di sistemi), ma la lettura dei 31 giornali aderenti al progetto rimarrà a pagamento con un prezzo imposto da Apple che, sempre secondo la casa di Cupertino, doveva essere obbligatoriamente più basso di quello di mercato (è sbalorditivo sapere che Apple si impone anche in decisioni che dovrebbero spettare agli editori, proprio perché da sempre di competenza di questi ultimi). Pertanto i cugini d’Oltralpe possono ora acquistare, dall’edicola digitale, i 31 quotidiani per 79 centesimi di euro, 30% dei quali li incassa Apple per la veicolazione. Giusto o sbagliato che sia, questo sembra essere uno dei pochi sistemi rimasti per non perdere del tutto il proprio giornale, il proprio pubblico di lettori e l’esclusiva sulle proprie notizie. Senza contare che non saranno solo i giornali locali e regionali a dover cedere al successo di iPad, ma molto più presto di quanto si possa immaginare anche la Syndicat de la presse quotidienne nationale potrebbe trovarsi costretta a riunire tutte le testate nazionali transalpine e fare lo stesso. (M.M. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Editoria. Edicole digitali online per arginare Google e non lasciare tutti i ricavi a Apple

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL