Editoria. Fieg e Fnsi: “Stop ad abusi ma non danneggiamo i giornali veri”

La Federazione italiana degli editori ”è contro ogni forma di abuso” nell’attribuzione dei contributi pubblici, ”è in questo senso ha dato un giudizio positivo sul regolamento messo a punto dal governo”


FNSI.it

Ma ”ci sono anche situazioni radicate nel tempo.

Bisogna razionalizzare le risorse, ma non provocare danni gravi”.
Lo ha detto il presidente della Fieg, Carlo Malinconico, parlando a Otto e mezzo su La7 dei tagli all’editoria voluti dal governo.
Anche per il presidente della Federazione della stampa, Roberto Natale, ”nel regolamento ci sono elementi interessanti, ma c’è un macigno: se queste norme entrano in vigore subito e non vengono cancellati i tagli del decreto Tremonti, decine di testate rischiano di morire. Ci interessa discutere di riforma dell’editoria, ma non con decine di testate uccise nel frattempo. Va rimosso questo colpo mortale”. (ANSA)

printfriendly pdf button - Editoria. Fieg e Fnsi: “Stop ad abusi ma non danneggiamo i giornali veri”