Editoria Svizzera: tagli del personale per gruppi Ringier e Weltwoche

Il gruppo Ringier (‘Blick’) ha annunciato la soppressione di 16 posti di lavoro e il ricorso al prepensionamento per 6 dipendenti. Tagli occupazionali sono previsti anche per il settimanale svizzero tedesco ‘Weltwochè


(Franco Abruzzo.it) – Zurigo, 26 novembre 2008. Due gruppi editoriali svizzeri hanno annunciato oggi tagli del personale. Il gruppo Ringier (‘Blick’) ha annunciato la soppressione di 16 posti di lavoro e il ricorso al prepensionamento per 6 dipendenti. Tagli occupazionali sono previsti anche per il settimanale svizzero tedesco ‘Weltwochè, che però non ne ha precisato l’ampiezza. Entrambi gli editori definiscono la ristrutturazione una conseguenza inevitabile della crisi finanziaria e del calo delle entrate pubblicitarie. Per il presonale interessato dai tagli sarà approntato un piano sociale, scrive Ringier in una nota. Anche il direttore e proprietario della ‘Weltwochè, Roger Koppel, assicura in una nota ‘misure adeguatè per i dipendenti che saranno lincenziati. Tagli occupazionali sono stati annunciati nelle scorse settimane anche dal gruppo svizzero AZ Medien (‘Aargauer Zeitung’), dalla ‘Neue Zurcher Zeitung’ e da Publigroup. (Adnkronos)

printfriendly pdf button - Editoria Svizzera: tagli del personale per gruppi Ringier e Weltwoche
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Editoria Svizzera: tagli del personale per gruppi Ringier e Weltwoche

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL