Fiorello su Raiuno ci sarà: dal 21 gennaio

Del Noce lusinga lo showman siciliano: il ritorno di Fiorello è molto importante per noi


Sembrava in forse, ad un certo punto sembrava addirittura saltata, la partenza del nuovo show di Fiorello (foto) su Rai Uno, quel “Viva Radiodue…minuti” che avrebbe dovuto stravolgere lo scenario televisivo italiano. Alcuni rumors avevano parlato di un risentimento dell’anchorman siciliano per la scarsa copertura pubblicitaria destinatagli dalla Rai, al contrario del colleghi-galline dalla uova d’oro, Celentano e Benigni. Altri, forse più attendibili, avevano parlato di un ripensamento dell’azienda rispetto alla poca convenienza ad investire ingenti risorse (il cachet di Fiorello, a dispetto della copertura pubblicitaria, è equiparabile a quello dei sopraccitati Celentano e Benigni) in un periodo così poco remunerativo, subito dopo la fine del periodo di garanzia.
Alla fine l’accordo è stato raggiunto e la ruggine, a qualunque motivo potesse essere ricondotta, è sparita. Anche perché, seppur non troppo vigorosa, la campagna pubblicitaria era già iniziata, con un Fiorello in versione annunciatrice d’annata, rigorosamente in bianco e nero, che comunicava l’inizio della trasmissione con una vocina un po’ stridula. Lo show inizierà, alla fine, il 21 gennaio (doveva essere il 7 all’inizio e il 14 poi) e, secondo quanto ha affermato Fabrizio Del Noce ieri mattina, in occasione della conferenza stampa “I migliori anni”, non durerà due minuti, come annunciato. “Speriamo che il programma sia un punto di svolta nella televisione, come lo è stato Celentano con il suo film in diretta”, ha poi sostenuto il direttore di Rai Uno. Infine, una risposta a chi aveva sostenuto (terza ipotesi sulla possibile cancellazione dello show) che i “rivali” di “Striscia la notizia”, dal momento che Fiorello andrà in onda in concomitanza d’orario con la trasmissione di Antonio Ricci, avessero storto il naso per il colpo basso giocato da Rai Uno e ciò avesse indotto i vertici della rete a rinunciare alla bagarre: “Non facciamo dispetto alla concorrenza, ma percorriamo strade nostre e cerchiamo linguaggi nuovi per il futuro. Il ritorno di Fiorello è molto importante per noi”. “Viva Radiodue…minuti” farà concorrenza a “Striscia”, quindi, anche se solo per pochi minuti. Per il momento sono previste dieci puntate, “poi si vedrà” ha detto Del Noce. (Giuseppe Colucci per NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Fiorello su Raiuno ci sarà: dal 21 gennaio

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL