Fondi al ‘Giornale della Toscana’, Verdini tra le 19 persone indagate per truffa

Denis Verdini, coordinatore nazionale Pdl, è indagato per truffa aggravata ai danni dello Stato, per i finanziamenti pubblici percepiti da ‘Il Giornale della Toscana’, di cui è uno dei soci fondatori.
Secondo l’accusa, ‘Il Giornale della Toscana’ avrebbe percepito illecitamente i contributi pubblici per l’editoria. L’inchiesta coordinata dai pm di Firenze Luca Turco e Giuseppina Mione ipotizza che i contributi statali per l’editoria siano stati assegnati indebitamente alla ‘Società toscana di edizioni’, editrice de ‘Il Giornale della Toscana’, in quanto secondo la Procura la cooperativa ‘Nuova Editoriale’, detentrice del 51% della Ste, sarebbe una cooperativa fittizia, ”soltanto di facciata”. La legge prevede che per ottenere finanziamenti pubblici la società editrice debba essere costituita almeno al 51% da una cooperativa, che in questo caso – secondo l’accusa dei pm fiorentini – sarebbe stata solo di facciata e alimentata dai soli versamenti statali. I magistrati, però, non ipotizzano che tali soldi abbiano avuto destinazioni diverse da fini editoriali. In totale, dal 1998, i finanziamenti erogati al Giornale della Toscana ammontano a 17 milioni di euro circa. Le Fiamme Gialle hanno anche eseguito il sequestro di documentazione utile alle indagini. Il sequestro preventivo in corso da parte della Guardia di Finanza è di 10 milioni e 892.013 euro, e riguarda la cifra percepita dopo settembre 2005, essendo il periodo precedente prescritto. Stamane sono state fatte perquisizioni e sequestri. Accertamenti sono in corso sulla società ‘Settemari scarl’, editrice del settimanale fiorentino ‘Metropoli’, per analoga ipotesi di reato. (Adnkronos)
printfriendly pdf button - Fondi al 'Giornale della Toscana', Verdini tra le 19 persone indagate per truffa