Gara dividendo esterno (61/69 UHF), chiusa asta banda 800 MHz. Si prosegue per altre frequenze 4G. L’incasso totale sale a 3,7 mld di euro

Si è conclusa alle ore 18.20 di ieri la diciassettesima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600 MHz.

Telecom Italia, Vodafone e Wind si sono aggiudicate definitivamente, dopo 322 tornate, i lotti disponibili in banda 800, per un totale di 2.962.300.000 euro. Nel corso di 31 diverse tornate, sono stati effettuati 15 rilanci per acquisire blocchi di frequenze in banda 800, 1800 e 2600, portando un incremento totale di 1.415.121.622 euro rispetto alle offerte iniziali, ovvero circa 170 milioni di euro in più rispetto a ieri, mercoledì 21 settembre. L’importo totale di incasso sale, al momento, a 3.718.228.787 euro. La gara per le altre frequenze disponibili (banda 1800, 2000 e 2600 MHz) riprenderà oggi, venerdì 23 settembre, a partire dalle ore 10.00 presso gli uffici del Dipartimento per le Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico.
 
 
 
printfriendly pdf button - Gara dividendo esterno (61/69 UHF), chiusa asta banda 800 MHz. Si prosegue per altre frequenze 4G. L'incasso totale sale a 3,7 mld di euro
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Gara dividendo esterno (61/69 UHF), chiusa asta banda 800 MHz. Si prosegue per altre frequenze 4G. L'incasso totale sale a 3,7 mld di euro

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL