Giornalisti. Danneggiata auto a Nino Amadore. Solidarietà UNCI

Ad Agrigento presentava libro “La zona grigia”


da Franco Abruzzo.it

Palermo, 12 gen. (Apcom) – Il Gruppo siciliano, il Consiglio direttivo regionale Unci e Gero Tedesco, fiduciario della sezione agrigentina dell’Unione nazionale cronisti italiani, esprimono “solidarietà” al collega del ‘Sole 24 ore’ Nino Amadore, al quale è stata danneggiata l’automobile mentre, al Polo universitario di Agrigento, si svolgeva la presentazione del suo libro “La zona grigia – Professionisti al servizio della Mafia”.
“I giornalisti impegnati sul versante della legalità e della lotta alla mafia – ha detto Leone Zingales, presidente dell’Unci Sicilia – sono entrati nel mirino della criminalità, organizzata e non. Siamo preoccupati per questa escalation di atti criminosi. Chiediamo alle forze dell’ordine siciliane, visto il ripetersi di episodi preoccupanti in danno di cronisti, di svolgere con maggiore attenzione i servizi di vigilanza laddove sono previsti interventi di giornalisti impegnati sul fronte della lotta alla mafia e alle varie illegalità. Evidentemente un certo modo di fare informazione, quello che si occupa di diffondere notizie senza paura, quello che pubblica i nomi ed i cognomi di corrotti, mafiosi e collusi – ha concluso Zingales – sta infastidendo non solo i piccoli malavitosi ed i capibastone, ma anche coloro che oggi, in maniera occulta, gestiscono ‘comitati d’affari inquinati’ e che pensano di potere imbavagliare la stampa coraggiosa. L’Unione cronisti respinge al mittente tutte le varie forme di intimidazione ed esprime piena solidarietà al collega Amadore”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Giornalisti. Danneggiata auto a Nino Amadore. Solidarietà UNCI

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL