Giornalisti, Partinico: assolto Pino Maniaci (Telejato). La soddisfazione dell’Ordine nazionale

Il 26 giugno scorso il giudice monocratico di Partinico Giacomo Barbarino ha assolto Pino Maniaci dall’accusa di esercizio abusivo della professione. Il segretario dell’Ordine dei giornalisti Enzo Iacopino, che insieme al consigliere nazionale Giacomo Clemenzi era a Palermo accanto a Pino Maniaci, ha così commentato: "C’è un giudice almeno a Partinico. Un giudice capace di assolvere Pino Maniaci incredibilmente accusato di esercizio abusivo della professione giornalistica. Un giudice capace di respingere le inverosimili interpretazioni della legge fatte dalla Procura della Repubblica. Maniaci ha seguito il percorso imposto dalle norme per chiedere di essere iscritto all’Albo dei giornalisti, come pubblicista, ma ne veniva ugualmente chiesta la condanna tentando in aula di trovare conforto in non so che cosa mai avrebbe potuto dire il presidente dell’Ordine regionale del quale la pubblica accusa chiedeva la convocazione. Sono grato all’Ordine della Sicilia per la tempestività con la quale ha risposto alla richiesta di iscrizione di Maniaci dando un contributo significativo alla felice conclusione di questa incredibile vicenda. Sono ancora più grato al giudice di Partinico che nella motivazione dell’assoluzione ha voluto affermare “che, negli anni, l’attività dell’emittente si è caratterizzata per le sue campagne contro ‘cosa nostra’, nonché per la sua opera di informazione in altri servizi quali l’ambiente, le speculazioni sul territorio, ecc.” E’ questo il giornalismo che piace all’Ordine nazionale".
Send Mail 2a1 - Giornalisti, Partinico: assolto Pino Maniaci (Telejato). La soddisfazione dell’Ordine nazionale

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL