Grido di allarme dell’Unione Nazionale Cronisti Italiani contro le voglie liberticide di Berlusconi e di Veltroni

Vogliono impedire le informazioni ai cittadini sulle indagini giudiziarie


dalla newsletter di Franco Abruzzo.it

Roma, 29 febbraio 2009. Grido di allarme dell’Unione Nazionale Cronisti Italiani contro le voglie liberticide di Berlusconi e di Veltroni. Che, nella campagna elettorale appena avviata, marciano assieme sulla via della riesumazione del peggio del ddl Mastella morto e sepolto con la fine anticipata della legislatura e che avrebbe dovuto imporre il totale black-out sulle intercettazioni a scapito della libera informazione sui fatti e misfatti del sistema dei poteri.

In pratica, nei programmi di entrambi i leader si ribadisce il proposito, sotto le mentite spoglie della difesa dei diritti dei cittadini e della tutela delle indagini, di mettere la sordina sulle più inquietanti inchieste giudiziarie di ieri, di oggi e di domani. Invocando il segreto assoluto sulle indagini preliminari, e quindi sulle intercettazioni, fino alla consumazione dei processi snaturando così l’attuale codice di procedura penale, e minacciando pesanti sanzioni e il rischio della galera per i giornalisti, si persegue l’obiettivo di sottrarre al giudizio dell’opinione pubblica scandali come tangentopoli, bancopoli, calciopoli ecc ecc.

Nel presentare oggi il programma del Pdl, Berlusconi ha annunciato, fra i primi atti di un suo eventuale governo, la promozione di un ddl con il divieto di diffusione delle intercettazioni telefoniche ed ambientali.

Nel comma b del punto 4 “diritto alla giustizia giusta”, il programma del Pd, presentato giorni addietro da Veltroni, propone “il divieto assoluto di pubblicazione di tutta la documentazione relativa alle intercettazioni ecc.” e di “determinare sanzioni penali e amministrative molte più severe delle attuali”.

Send Mail 2a1 - Grido di allarme dell'Unione Nazionale Cronisti Italiani contro le voglie liberticide di Berlusconi e di Veltroni

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL