I trasmettitori DMT scelti in USA da Hiwire per il progetto pilota di trasmissione DVB-H

DMT USA, Inc. annuncia che l’operatore USA Hiwire LLC ha scelto I trasmettitori per TV mobile DVB-H prodotti da DMT per il progetto pilota di rete di trasmissione lanciato sull’area di Las Vegas


comunicato stampa DMT

I trasmettitori operano in modalità SFN (isofrequenza) per la trasmissione della programmazione TV a terminali di tipo “telefonino” o mobili. Il progetto è stato lanciato alla fine del 2006, e I trasmettitori DMT sono I primi in USA ad operare nello standard DVB-H in banda UHF.

La rete Hiwire sarà caratterizzata dalla trasmissione in diretta di contenuti televisivi di alta risoluzione, distribuiti da una rete ad elevata capacità, consentendo agli operatori wireless e ai produttori dei terminali di ricezione di offrire agli spettatori intrattenimento di qualità. Hiwire realizzerà su Las Vegas una rete di trasmissione digitale, utilizzando la piattaforma DVB-H, sui canali UHF 54 e 59. Se le indicazioni raccolte con il progetto pilota saranno positive e si sarà riscontrato gradimento da parte del pubblico e degli operatori, I servizio verrà esteso ad altre aree USA.

DMT System, leader mondiale per la tecnologia di trasmissione televisiva, è il principale fornitore di tecnologia per le reti DVB-H a copertura nazionale operate in Italia da H3G e Mediaset (quest’ultima ospita i contenuti e i servizi di Telecom Italia e Vodafone, con una fornitura totale di sistemi DVB-H che supera ad oggi le 1000 stazioni attivate. A livello mondiale, DMT è l’unico costruttore ad aver consegnato un così alto numero di trasmettitori per applicazioni “mobile TV”, oltretutto in un arco di tempo molto ristretto. Le reti italiane, lanciate nel luglio 2006, sono le prime installate ed attivate al mondo.

Alessandro Falciai, Presidente DMT, ha così commentato il progetto Hiwire, “Siamo onorati di partecipare a questo progetto pilota e siamo fortemente determinati a collaborare strettamente con Hiwire per favorirne l’espansione sul territorio statunitense, così come abbiamo fatto con successo in Italia con gli operatori nazionali.”

DMT
DMT è un’azienda italiana con sede a Lissone (MI), che opera nel settore delle infrastrutture per comunicazione, offrendo prodotti e servizi, assistiti e integrati, ad operatori di reti radio-televisive e wireless
L’attività del Gruppo DMT si divide in due aree:
– Technology: produzione di sistemi di trasmissione televisiva, sia digitali che analogici, fornitura di componenti singoli e integrazione di sistemi completi “chiavi in mano”.
– Towers: servizi collegati alla gestione di siti broadcasting e telecom, ospitalità sui siti che fanno parte del portafoglio di postazioni DMT, che attualmente comprende oltre 1000 siti sul territorio italiano.
Per ulteriori informazioni visitare il sito www.dmtonline.com

Hiwire™
Hiwire™ è una società controllata da Aloha Partners, il più grande gestore di frequenze nella banda dei 700 MHz in USA. Hiwire realizzerà la rete di trasmissione DVB-H con l’obiettivo di trasmettere più programmi di televisione mobile ad alta risoluzione e servizi musicali di ogni altra rete wireless in America. La rete Hiwire presenta un’ampia scelta di programmi, mirata a soddisfare i gusti dei vari gruppi etnici e utenti mobili che vogliono TV ad alta risoluzione e musica sui loro telefoni cellulari o altri terminali mobili.. Hiwire metterà la propria rete a disposizione di operatori wireless e costruttori di dispositivi di ricezione portatili. Usare la rete Hiwire costituisce per gli operatori il modo più efficiente per distribuire ai propri spettatori programmi di intrattenimento di alta qualità identificati con il proprio marchio.

printfriendly pdf button - I trasmettitori DMT scelti in USA da Hiwire per il progetto pilota di trasmissione DVB-H
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - I trasmettitori DMT scelti in USA da Hiwire per il progetto pilota di trasmissione DVB-H

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO