Il nuovo che avanza

La notizia che ha maggiormente catturato i nostri lettori questa settimana è stata quella della joint venture DTT tra Telecom Italia e L’Espresso.

I due gruppi italiani hanno realizzato che, come le verghe del fascio littorio, l’unione delle proprie capacità trasmissive avrebbe potuto determinare un valore commerciale/strategico (e quindi un’appetibilità economica) superiore alla somma dei singoli attuali potenziali. L’operazione, come dichiarato da Telecom Italia, mira a creare, attraverso una newco partecipata dai due soggetti, il maggior operatore di rete DTT svincolato dal controllo dei superplayer Mediaset e RAI, con una dote di 5 mux nazionali. Si sa, però, che la società ideale è costituita da un numero di soci dispari inferiori a tre, sicché è possibile, se non probabile, che nel breve termine, per dirla come Highlander, la compagine societaria si riduca ad un soggetto. Che, secondo alcuni, non necessariamente potrebbe essere uno dei due protagonisti.
 
printfriendly pdf button - Il nuovo che avanza