Home Editoria In libreria. Le riforme dimezzate. Perche’ lavoro e pensioni non ammettono ritorni...

In libreria. Le riforme dimezzate. Perche’ lavoro e pensioni non ammettono ritorni al passato. M. Leonardi, Universita’ Bocconi Editore

SHARE
dimezzate

“Le riforme dimezzate” è un testo che parla di scelte politiche da un punto di vista differente: mentre solitamente sono i politici a raccontare le loro idee attraverso i libri, questa volta a parlare è un tecnico.
Marco Leonardi, professore ordinario di Economia politica presso l’Università degli Studi di Milano, è stato consigliere economico della Presidenza del Consiglio, prima durante la legislatura guidata da Matteo Renzi (2014-2016) e poi durante il governo di Paolo Gentiloni (2017-2018).

In sostanza, con “Le riforme dimezzate”, Leonardi racconta la sua esperienza al Governo, in tutta onestà, entrando anche nel merito dei motivi che hanno condotto a fare determinate scelte, senza omettere di menzionare quanto non è stato fatto dagli esecutivi sul fronte dell’immigrazione, del sud, della crescita e dei giovani. In particolare, però, volge l’attenzione, soprattutto, sulle riforme strutturali di quegli anni, invitando l’attuale Governo Lega-M5S a non distruggere quanto di buono è stato fatto.
In tutto quello che viene descritto traspare sia la soddisfazione di un esperto per il suo lavoro ideativo e pratico, che l’opinione di un accademico, ovviamente, più distaccata.
Secondo l’autore, la sfida che ora si trova ad affrontare l’esecutivo in carica è quella di aiutare l’Italia nella crescita, con una nuova politica economica e sociale: sono ormai vent’anni che il nostro Paese cresce dell’1% in meno della media di tutti gli altri Paesi europei.

Non si tratta, però, di un saggio meramente accademico a scopo divulgativo, poiché Marco Leonardi coglie l’occasione per presentare la sua proposta: un piano di spesa pubblica per investire soprattutto su scuole, università e pubblica amministrazione, individuate come potenzialmente capaci di aumentare la crescita. Un piano che potrebbe essere parzialmente finanziato con debito pubblico, ma soltanto con la sorveglianza delle istituzioni europee e con le dovute coperture. Una serie di riforme, quindi, che potrebbero essere attuate soltanto da un Governo seriamente impegnato in un percorso di riforme strutturali per tutto il corso della legislatura.
L’opera, pubblicata da Università Bocconi Editore, è disponibile online e nelle migliori librerie al prezzo di 15,50 euro. (D.D. per NL)