Industria 2015: MSE, nuovo bando e più risorse a“Tecnologie per il Made in Italy”

Scajola: stiamo rispettando gli impegni col sistema produttivo


Consentire l’accesso al bando del maggior numero possibile di imprese, anche di minore dimensione e aumento dei contributi per i progetti di collaborazione tra grandi e piccole aziende: sono le novità principali del nuovo bando del progetto di innovazione industriale “Nuove tecnologie per il Made in Italy” emanato nei giorni scorsi dal Ministero dello Sviluppo Economico. “Stiamo rispettando gli impegni presi col sistema produttivo – ha detto il Ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola, che ha firmato il bando – e puntiamo ad un’amministrazione che semplifichi il dialogo con le imprese che vogliono investire sul futuro”. In particolare, a seguito delle osservazioni emerse nell’ambito dell’“Osservatorio del Made in Italy” presso la Direzione Generale per le Politiche Industriali del Ministero, il nuovo bando amplia la base di partecipazione, riducendo gli importi minimi dei progetti (per i gruppi di pmi si passa da una soglia compresa tra i 3 e i 7 milioni di euro ad una soglia compresa tra i 2,5 e i 6 milioni di euro; per i restanti progetti la soglia minima scende da 7 a 6 milioni di euro) e vengono aumentati i contributi per i progetti che prevedono collaborazioni tra grandi e piccole imprese. Il bando “Made in Italy” fa seguito a quelli già emessi su “Efficienza energetica” e “Mobilità sostenibile” per i quali il termine di presentazione delle domande scadrà il 15 settembre. I tre bandi hanno una disponibilità complessiva di 570 milioni di euro per la concessione di agevolazioni per la realizzazione di programmi volti a sviluppare prodotti e/o servizi altamente innovativi, in grado di determinare un impatto significativo sul sistema economico. Novità anche sul fronte della semplificazione delle procedure per partecipare ai bandi “Efficienza energetica” e “Mobilità sostenibile”: sono infatti disponibili sul sito dedicato http://industria2015.cilea.it le procedure informatiche per la presentazione delle domande da parte delle imprese, con la relativa “Guida alla compilazione della domanda di agevolazioni”. Uno strumento a supporto delle aziende, volto a facilitare le operazioni di compilazione ed invio della domanda e dei relativi allegati.

printfriendly pdf button - Industria 2015: MSE, nuovo bando e più risorse a“Tecnologie per il Made in Italy”