Intercettazioni telefoniche illegali

Somme “a titolo di riparazione” per chi pubblica documenti ed atti relativi ad intercettazioni illegali


di Elisabetta Sigillò, Avvocato in Roma
da Quotidiano Giuridico N 27/09/anno 2006
Ulteriori approfondimenti
Entrato in vigore il 23 settembre scorso il decreto-legge sulla limitazione all’uso delle intercettazioni telefoniche, in cinque articoli, definisce nuove regole per la raccolta e l’utilizzo delle intercettazioni.
Con queste brevi note, si soffermerà in particolare l’attenzione sull’art. 4 del presente decreto laddove prevede differenti sanzioni per chi pubblica questo tipo di intercettazioni: il legislatore ha stabilito, infatti, che ciascun interessato, a titolo di riparazione può chiedere, nel caso la divulgazione sia avvenuta attraverso quotidiani e carta stampata “cinquanta centesimi per ogni copia stampata”, mentre in caso di diffusione tramite radio, televisioni o internet una sanzione che va da cinquantamila ad un milione di euro, precisando che in ogni caso l’entità della riparazione non potrà essere inferiore a ventimila euro.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Intercettazioni telefoniche illegali

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL