Ip Tv: è preboom. Lo dice (anche) Bill Gates

Del futuro televisivo via cavo (o meglio via web) ne avevamo parlato ieri su queste pagine


Ci fa piacere constatare che quanto scrivevamo ieri sul futuro della televisione attraverso il cavo telefonico (per la fruizione via web), trova conferma da Microsoft, la cui piattaforma per la Ip Tv sarà condivisa da cinque grandi produttori di set top box.
Scrive infatti Punto Informatico di oggi:

Piace l’IPTV di casa Gates
Altri cinque grossi produttori di set-top box hanno abbracciato la piattaforma Microsoft, annunciando l’imminente lancio di videorecorder digitali capaci di ricevere la TV ad alta definizione da Internet

Parigi (USA) – A chi aveva dimenticato che Microsoft non è solo Windows, Office e Xbox, BigM ha pensato bene di rammentare il suo impegno nel settore della televisione via Internet, la cosiddetta IPTV.

Durante il Broadband World Forum Europe di Parigi, Microsoft ha annunciato che tra i produttori di hardware che hanno abbracciato la propria piattaforma si sono recentemente aggiunti STB, Cisco, Motorola, Philips e Tatung. Tutti hanno in progetto il lancio di set-top box basate sul software Microsoft IPTV Edition e in grado di ricevere e registrare contenuti in alta definizione.

Microsoft ha definito l’arrivo di queste set-top box come una pietra miliare per il mercato dell’IPTV, mercato su cui il colosso americano nutre grandi ambizioni. IPTV permette agli operatori telefonici di offrire servizi televisivi su abbonamento, come il video-on-demand, utilizzando le loro attuali infrastrutture di rete e connessioni Internet a larga banda.

Fra le altre società di telecomunicazioni che hanno già abbracciato la tecnologia del big di Redmond vi sono Bell Canada, Reliance Infocomm, SBC Communications, Swisscom/Bluewin e Telecom Italia.

La piattaforma IPTV di Microsoft si basa sulla tecnologia Windows Media 9 Series, utilizzata per la codifica e la protezione dei contenuti, e sul sistema operativo Windows CE, utilizzato invece all’interno delle set-top box compatibili. La pay-TV via Internet proposta dal colosso americano supporta la trasmissione di canali con risoluzione standard e alta, programmi on-demand, riprese video digitali e guide ai programmi interattive. La piattaforma offre inoltre servizi più avanzati come cambiamento istantaneo del canale e visione picture-in-picture (una finestra video all’interno di un’altra immagine) utilizzando flussi video multipli.

printfriendly pdf button - Ip Tv: è preboom. Lo dice (anche) Bill Gates