Iva – Imposta sul valore aggiunto

Diritto alla detrazione del credito – Casi di esclusione


L’eccedenza di credito Iva maturata in un anno in cui la dichiarazione annuale risulta omessa può essere computata in detrazione, al più tardi, con la dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello in cui il diritto alla detrazione è sorto. Resta salva la possibilità per il contribuente di richiedere la restituzione del credito Iva. E’ quanto precisato dall’Agenzia delle Entrate.

Qui per leggere il documento integrale in pdf

printfriendly pdf button - Iva - Imposta sul valore aggiunto
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Iva - Imposta sul valore aggiunto

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO