John Elkann a capo dell’Editrice La Stampa

Un Agnelli torna a dirigere la sezione editoriale del Gruppo Fiat, dopo l’abbandono di Pininfarina per motivi di salute


Sergio Pininfarina lascia la carica di presidente dell’Editrice la Stampa per motivi di salute ed un Agnelli torna al vertice della sezione editoriale del Gruppo Fiat dopo quattro anni. John Elkann (foto) è, infatti, da mercoledì, il nuovo presidente della società che edita il quotidiano torinese, avvicendandosi al vertice dell’azienda con Pininfarina, che nel 2004 aveva preso il posto di Umberto Agnelli, dopo la morte del fratello minore dell’Avvocato, che a sua volta aveva ricoperto la stessa carica in precedenza.
Elkann, figlio di Margherita Agnelli, già presidente dell’Itedi, la holding che comprende, oltre alla società editrice, anche Publikompass, la concessionaria pubblicitaria legata al Gruppo, va a confermare il suo ruolo, sempre più centrale, all’interno dell’universo Fiat. Già presidente dell’Ifi, holding finanziaria fondata da Giovanni Agnelli I nel 1927, il fratello maggiore di Lapo è anche vicepresidente di Ifil, Fiat e Accomandita Giovanni Agnelli, confermandosi vero erede del nonno, nonostante non ne porti il blasonato cognome.
A proposito di Itedi, Luigi Vanetti, all’interno del Gruppo sin dal 1980, fino ad ora direttore generale di Editrice La Stampa, è entrato a far parte del CdA della società ed è stato nominato amministratore delegato e direttore generale di Itedi. Resta ora da riempire il vuoto creatosi sulla poltrona di a.d. di Editrice La Stampa. (Giuseppe colucci per NL)

Send Mail 2a1 - John Elkann a capo dell’Editrice La Stampa

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL