La Scuola di giornalismo di Milano è sempre la prima d’Italia

Ifg “Carlo De Martino”: è boom di domande per la selezione 2007/2009 (nonostante la retta annuale sia aumentata da 50 a 4mila euro)


dalla newsletter del sito Franco Abruzzo.it

Siamo a quota 308, un grande successo! Premiati la gestione Abruzzo-Nigro-Barranco-Messina-Dini e gli investimenti fatti dalla “Giunta Formigoni”.

Milano, 4 luglio 2007. “GIORNALISTI SI DIVENTA A MILANO, CAPITALE DELL’EDITORIA”: uno slogan, che ha convinto 308 laureati di tutt’Italia a presentare la domanda di partecipazione alla selezione di settembre per accedere al XVI biennio (2007/2009) dell’Istituto “Carlo De Martino” per la Formazione al giornalismo, la più famosa e prestigiosa Scuola di giornalismo italiana. Il concorso di ammissione avrà luogo nell’autunno 2007 e prevede tre prove scritte e una orale.

L’Ifg, scuola di eccellenza europea, cerca 40 giovani laureati, determinati, con un ottimo curriculum di studi e che sappiano cogliere le nuove opportunità della professione giornalistica.

Le iscrizioni (dal 1° marzo al 30 giugno 2007) sono state aperte anche ai cittadini comunitari. Il corso, sostitutivo del praticantato tradizionale, è promosso dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia in collaborazione con la Regione Lombardia. L’Ifg è il centro di formazione professionale gestito dall’Associazione “Walter Tobagi” per la formazione al giornalismo. Al termine dei due anni di corso, e superato l’esame di Stato, gli allievi-praticanti verranno iscritti nell’elenco professionisti dell’Albo dei giornalisti.

La Scuola in 30 anni di vita ha creato 636 giornalisti professionisti (tra questi: 34 direttori di testate, 6 vice-direttori, 87 capiredattori e vice-capiredattori, 42 inviati o corrispondenti dall’estero, 208 redattori ordinari).

La crisi, determinata dal taglio dei contributi del Fondo sociale europeo (Fse), è alle spalle. La Regione Lombardia, nella persona dell’assessore alla Formazione Gianni Rossoni d’intesa con il presidente Roberto Formigoni, ha garantito all’Ifg “Carlo De Martino” un finanziamento annuo di 280mila euro tramite un “accordo” firmato il 16 febbraio tra la Regione stessa e l’Associazione “Walter Tobagi” per la Formazione al Giornalismo. L’intesa vale fino al 2011.

I 40 allievi del XVI biennio dell’Ifg pagheranno una retta di 4mila euro all’anno (nettamente inferiore rispetto a quella di altri master universitari) contro i 50 euro dei bienni precedenti. Il gettito delle rette è di 160mila euro all’anno. Con l’introito di 440mila euro annui, la vita della Scuola è garantita a prescindere dai contributi aggiuntivi, che potranno essere versati da altri enti (come l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia) e che saranno finalizzati al rinnovamento tecnologico dell’Istituto. Questo accordo ha premiato gli sforzi tenaci del presidente e del vicepresidente dell’Ordine, Franco Abruzzo e Damiano Nigro in car ica fino al 7 giugno 2007, nonché del presidente e del vicepresidente dell’Afg “Tobagi”, Giuseppe Barranco di Valdivieso e David Messina, e del direttore dell’Ifg, Massimo Dini. I vertici dell’Ordine e dell’Afg hanno espresso un grazie particolare al direttore generale della Formazione regionale, dott. Roberto Albonetti. Anche l’opposizione in Consiglio regionale si è occupata dell’Afg-Ifg con una interrogazione alla quale ha risposto l’assessore Rossoni, dando notizia delle intese raggiunte nel frattempo.

Giuseppe Barranco di Valdivieso in data 29 giugno ha informato l’Ordine della Lombardia che l’Afg-Ifg ha appena ricevuto dalla Regione 271.000 euro, somma “che ci consente di provvedere al pagamento di tutti i creditori e, quindi, di lasciare l’Istituto con una buona situazione patrimoniale: nessun debito, una “cassa” presso BancaIntesaSanPaolo di circa 220mila euro, che contribuirà ad iniziare il nuovo biennio con serenità, mentre è prossimo l’incasso di altri 105.000 euro a saldo dell’esercizio 2006/2007″.

Per domani sera 5 luglio è prevista la riunione del Consiglio di presidenza dell’Afg “Walter Tobagi” per la nomina del presidente e degli altri dirigenti dell’Associazione. Diverso è il ruolo di Dini, che, in base alla legge regionale 95/1980, è il “capo” dell’Istituto “Carlo De Martino” con diritto di nomina dei collaboratori. Dini ha un contratto triennale (stipulato in base al dlgs 368/2001), che scadrà nel marzo 2008. La gestione Dini è contrassegnata, tra l’altro, da due significativi successi conseguiti da altrettanti allievi/praticanti: Damiano Beltrami ha vinto l’edizione 2007 del Premio Montanelli (sezione giovani) e Luca Bianchin si è, invece, aggiudicato quest’anno la Borsa di studio “Giorgio Giavazzi” assegnata dalla “Gazzetta dello Sport”, che prevede l’assunzione con un contratto di lavoro di 12 mesi.

Istituto “Carlo de Martino” per la Formazione al Giornalismo – Milano

Scuola di giornalismo a durata biennale.

Retta per il XVI biennio 2007-2009: 8mila euro (4mila per anno).

Sede: Via Fabio Filzi 17 – 20124 Milano

Tel. 02.6749871 – Fax 02.67075551

Portale: www.ifgonline.it

E-mail. segreteria@ifgonline.it – redazione@ifgonline.it

Direttore: Massimo Dini (dini@ifgonline.it)

Redattore: Massimo Ravelli (ravelli@ifgonline.it)

Segreteria: Tania Fasano (fasano@ifgonline.it)

printfriendly pdf button - La Scuola di giornalismo di Milano è sempre la prima d'Italia