Home Editoria In libreria. Interpretazione della legge con modelli matematici. L. Viola, Diritto Avanzato

In libreria. Interpretazione della legge con modelli matematici. L. Viola, Diritto Avanzato

modelli matematici

In un momento storico in cui i disvalori generalmente attribuiti all’apparato giudiziario riguardano la lentezza dei tempi della giustizia e l’incertezza dell’esito del processo, con il testo “Interpretazione della legge con modelli matematici”, Luigi Viola, avvocato e docente universitario di diritto processuale civile, vuole fornire al giurista una soluzione che, grazie all’unione tra interpretazione giuridica e scienze esatte, permetta di dare certezza, affidabilità e celerità al diritto.

Attraverso questo testo, innanzitutto, l’autore supera la contrapposizione tra due teorie riguardanti l’interpretazione giuridica: la teoria oggettiva, secondo la quale la legge ha un significato unico, quindi calcolabile e prevedibile, e la teoria soggettiva, che pone al centro l’interprete e la sua dimensione esistenziale. A seguire, viene esposta una teoria mediana che trova un suo riferimento centrale nell’articolo 12 delle preleggi (rubricato, per l’appunto, “interpretazione della legge”) il quale viene tradotto in veri e propri modelli matematici. Il volume, poi, spiega nel dettaglio il funzionamento di questi modelli matematici, dimostrandone la concreta applicazione su sentenze nomofilattiche della Corte di Cassazione: sia su base empirica, ossia verificando se i modelli matematici portano allo stesso risultato cui è giunta la Suprema Corte; sia su base predittiva, ovvero anticipando l’esito di sentenze non ancora pubblicate.
Tale algoritmo interpretativo, però, non va a sostituire l’attività del giurista, ma va ad integrarla e supportarla.

Come afferma Stefano Schirò nella presentazione, “il ruolo fondamentale che compete ai portatori del sapere giuridico, alla dottrina e alla cultura giuridica in genere, è quello di percorrere fino in fondo i nuovi tracciati fondati su meccanismi valutativi di carattere automatico e matematico, ma anche quello di preservare il valore fondante di una giustizia che si alimenti degli apporti e degli stimoli di crescita, e di cambiamento al tempo stesso, insiti nel pieno esplicarsi del contraddittorio delle parti e nella libera e non condizionata formazione del convincimento del giudice”.
Questo interessante saggio, destinato a giuristi (ma non solo), vuole quindi porsi come punto di riferimento per quanti desiderano approfondire il tema della giustizia predittiva.
Il testo, edito da Diritto Avanzato e giunto alla seconda edizione, è disponibile on line e in libreria al prezzo di 18,99 euro. (G.C. per NL)