Motori di ricerca. Massiccia campagna pubblicitaria per il lancio dell’Antigoogle, Bing.com

Microsoft scommette pesante sul lancio del suo nuovo motore di ricerca. Per convincere il mondo a passare al suo “decision engine”, sul piatto ci sarebbero addirittura 100 milioni di dollari. Ma gli esperti ancora si chiedono se saranno sufficienti a promuovere Bing!, l’Antigoogle ideato da Microsoft.bing - Motori di ricerca. Massiccia campagna pubblicitaria per il lancio dell'Antigoogle, Bing.com I tecnici di Redmonton sono convinti che l’algoritmo su cui è stato fondato Bing.com sia molto più efficace di quelli dei suoi concorrenti. E presentano Bing come un “decision engine”, un “motore di ricerca decisionale”. Non solo ricerche online quindi, ma un efficace supporto per prendere le piccole e grandi decisioni di tutti i giorni. Microsoft è convinta che questa sia la chiave del successo. E ora deve “solo” trasmettere la stessa convinzione a milioni di utenti in tutto il mondo, nella speranza che ognuno di loro impari a cambiare le proprie abitudini. Per farlo punta tutto sulla pubblicità. Bing.com è andato online il 3 giugno, e in quella data è partita una imponente campagna pubblicitaria. Microsoft è pronta a spendere quasi 100 milioni di dollari. E non solo in pubblicità tradizionale e affissioni. Per rendere il brand Bing più vicino ai propri utenti verrà inserito all’interno di live show, quiz televisivi, serie tv e quant’altro. Marketing a tutto campo. Ma siamo quasi certi che questi sforzi non basteranno a mettere in crisi Google. (Davide Agazzi per NL)
printfriendly pdf button - Motori di ricerca. Massiccia campagna pubblicitaria per il lancio dell'Antigoogle, Bing.com
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Motori di ricerca. Massiccia campagna pubblicitaria per il lancio dell'Antigoogle, Bing.com

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO