News su cellulari. La versione mobile del Corriere della Sera registra record di utenti

Sia il sito web Corriere.it, sia la versione mobile dell’omonimo quotidiano si pongono in cima alla classifica dei siti di informazione più visitati nel primo trimestre dell’anno, mentre a seguire si trovano Repubblica e Il Sole 24 ore.

Secondo i dati forniti da Nielsen Mobile Media View, il 12% delle persone che ha navigato in rete tramite cellulare ha visitato la versione predisposta per piccoli schermi del Corriere della Sera. Anche il formato mobile della Gazzetta dello Sport ha ottenuto risultati positivi con 878mila visitatori registrati nel primo trimestre dell’anno. Per l’iPhone di Apple l’accesso al quotidiano in versione virtuale è assai ricco: oltre ad avere un apposito formato per facilitare la lettura su piccoli schermi, vi sono tutta una serie di servizi supplementari tra cui l’accesso alla ultima ora e alle opinioni delle firme del quotidiano. Vi è inoltre la possibilità di salvare gli articoli preferiti in un archivio, in modo tale da poterli leggere anche in momenti successivi all’accesso, nonché l’opportunità di accedere alle informazioni finanziarie relative alle Borse, le news locali e il Meteo. Il download della relativa applicazione è gratuito per lo smartphone di Apple e, per le due settimane successive, l’accesso sarà gratuito. Dopodiché rimarranno free solamente le news ultim’ora, le foto e i titoli dell’homepage. Anche per Vodafone 360 è già da tempo scaricabile un’applicazione ad hoc per usufruire del servizio di news mobile, mentre a breve sarà disponibile un apposito programma per Nokia e Samsumg, così da coprire la quasi totalità del mercato degli smartphone. A partire dalla fine del mese scorso, anche il Corriere ha seguito le orme degli altri grandi quotidiani, prevedendo che il servizio di news in versione mobile sarà consultabile solo previa sottoscrizione di un abbonamento a pagamento. Inoltre è la prima testata al mondo ad utilizzare come modalità di pagamento il portafoglio elettronico PayPal, strumento conosciuto grazie a eBay (che ne è anche la società proprietaria), utilizzato nell’e-commerce e grazie al quale è possibile effettuare transazioni presso molti negozi online. Fino ad ora sono stati sottoscritti già 10 mila abbonamenti, mentre il numero di applicazioni scaricate arriva a 90 mila. Come ha osservato Giorgio Riva, direttore generale di Rcs Digital, “i numeri confermano – oltre alla bontà della strategia adottata dal gruppo – anche la qualità del nostro prodotto”. (M.C. per NL)
printfriendly pdf button - News su cellulari. La versione mobile del Corriere della Sera registra record di utenti