NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Angelo M. Cardani ha approvato ieri all’unanimità il nuovo Piano di numerazione automatica dei canali (LCN).
sit blue logo 756x56 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
banner tecnomedia 247x56a 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
banner elite 1 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
SIT 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
 
Con due sentenze gemelle depositate in questi giorni, il TAR Lazio ha avallato, poiché motivato in maniera “completa e congrua”, l’orientamento recentemente espresso dal Dipartimento per le Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico in merito alla legittimità di impianti radiofonici ceduti da soggetti non concessionari ed operanti in regime di sospensiva a soggetti muniti di concessione, a nulla rilevando, per i successivi passaggi di proprietà, la declaratoria di perenzione del giudizio di impugnativa sul mancato rilascio del decreto concessorio.
 
Il nuovo bando che il Ministero dovrà emanare a seguito della pubblicazione del Piano Agcom per gli LCN, sostitutivo della delibera 366/10/CONS, porterà a galla alcuni problemi creatisi conseguentemente alle ultime assegnazioni delle numerazioni automatiche in ambito provinciale.
Nei giorni scorsi il Ministero dello Sviluppo economico ha proceduto alla revisione delle graduatorie per l’assegnazione dei diritti di uso delle frequenze della tv digitale terrestre delle regioni Toscana, Lazio e Campania. 
La nuova editoria si sviluppa attraverso i video online e i social network. Se il mercato dei media e’ complessivamente in calo del 5%, con un picco di -10% per quanto riguarda i soli media tradizionali, i nuovi media continuano a crescere (registrando un generale +3%).

SIT1 01 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
bann superstreaming 3nl - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
Radio Mondo newsletter - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
Dopo Dee Jay Tv (LCN 9) e Radio Capital Tivù (LCN 69), arriva sulla piattaforma del vettore DTT del Gruppo L’Espresso Reta A (mux 2) m2o Tv, il canale dance emanato dall’omonima radio nazionale e sintonizzabile su LCN 158 (attuale identificatore ridondante di Radio Capital Tv).
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013
Nei giorni scorsi, il Ministero dello Sviluppo economico ha avviato i procedimenti per il rilascio delle frequenze ad alcune minori operanti in aree radioelettricamente isolate che nelle graduatorie emanate a seguito dei bandi del Ministero del 5 settembre 2012 per la riassegnazione delle frequenze per le trasmissioni digitali terrestri da parte delle tv locali, non si erano collocate in posizione utile.
Gli editori delle tv locali (e in genere i fornitori di servizi di media audiovisivi locali sul digitale terrestre) hanno, comprensibilmente, preso mailissimo l’approvazione da parte dell’Agcom del nuovo piano di numerazione automatica dei canali del digitale terrestre.
Non si vede la luce in fondo al tunnel, e nel buio si continua a correre cercando di fare lo sgambetto agli avversari. Questa potrebbe essere la rappresentazione dello scenario che vede come attori i grandi network televisivi operanti nel mercato italiano, alle prese con la sistemica riduzione della torta degli investimenti pubblicitari, vera linfa vitale da cui dipende la sopravvivenza di chi fa impresa nei media.
Nel maggio 1975, un anno prima che la fosse sancita la fine del monopolio e fossero liberalizzate le trasmissioni private in ambito locale, tre giovani radioamatori: Vito Zivoli, Paolo Tricase e Giuseppe "Pino" Verdesca, fondarono Tele Conversano, una piccola tv locale (ai più sconosciuta) trasmittente da via Gennari 4 che l’anno successivo si sarebbe ridenominata Telenorba.
Sono iniziate da alcuni giorni le trasmissioni sperimentali di Verde Azzurro tv (Lcn 74 – 21 uhf Mux Canale 39), il nuovo canale prodotto da Rete Versilia di Viareggio, con la collaborazione di Abramo Rossi (ex Radio Ciocco, Videomusic e Noi Tv) e Claudio Sottili (ex RMC, 105 ed attualmente ad Italia 7).
Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil Nazionali Territoriali e le RSU de La7 rinnovano la richiesta di un incontro sul futuro occupazionale, industriale ed editoriale di LA7 a La Cairo Communication, LA7 s.r.l., Telecom Italia.
Con la sentenza 17/01/2013, n. 1102, la V sezione della Suprema Corte, sciogliendo il nodo gordiano della qualificazione, in sede di compravendita, della testata giornalistica alla stregua di ramo d’azienda o bene strumentale, la pone definitivamente sullo stesso piano giuridico e fiscale del marchio, rappresentandola quale “segno distintivo dell’iniziativa editoriale”, la cui cessione deve essere assoggettata ad IVA.
"Non possiamo rimanere isolati con una radio che registra 2,1 milioni di ascoltatori. Non ci sta in un panorama che ha radio con 4-5 milioni di ascoltatori. Dobbiamo trovare soluzioni, cosi’ da sola la nostra radio non puo’ stare e, peraltro, non credo che siamo l’unico gruppo sul mercato in questa situazione".
"Grande sconcerto e sdegno per la superliquidazione all’ex amministratore delegato e per i premi economici corrisposti ai manager in seguito alla cessione de La7 a Urbano Cairo".
Cairo Communication chiude il 2012 con un utile netto di 18,7 milioni di euro (-20,4%), su cui ha impattato l’effetto negativo (1,5 milioni) della valutazione della partecipazione in Dmail Group.
Mondadori ha chiuso il 2012 con una perdita di 167,3 mln euro, a fronte di un utile di 49,6 mln registrato nel 2011. Al netto dell’effetto delle svalutazioni per impairment, spiega la societa’ in una nota, l’esercizio 2012 sarebbe stato pero’ chiuso con un utile netto consolidato di 12 mln.
La legge sulla regolamentazione della stampa allo studio da parte del governo britannico e approvata – al termine di una maratona negoziata – anche dall’opposizione laburista rischia di aprire le ostilità fra l’esecutivo e i principali gruppi editoriali quali il Daily Mail Group, News International e il Telegraph Media Group.
Fiducia nella magistratura, che indaga sui presunti ‘turni fantasma’, ma anche richiesta alla Rai di ”tutelare l’immagine del Tg1 e di tutti i giornalisti che svolgono con onesta’ e correttezza il loro lavoro”.
”Oggi muoviamo i primi passi con un servizio alternativo e complementare a Google” con “istella, il motore di ricerca per l’archiviazione, la ricerca e la condivisione di archivi e contenuti grazie alla partecipazione di utenti, istituzioni e imprese”.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 698 del 27/03/2013