NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014

newsletter newsline logo1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014 newsletter title11 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014 newsletter topright3 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
Esattamente come avevamo supposto quasi un anno fa su queste pagine, Sky scende in forze sul DTT, affittando 5 canali sul DTT dal nuovo carrier frutto dell’integrazione dei mux di TIMB (Telecom Italia) e Rete A (L’Espresso, il cui mux già trasporta il programma Cielo).
elite banner 9b 2 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
xchange banner nl7 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
banner Elite4 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
 
Il canale tedesco di teleshopping, che trasmette sull’LCN 37 del DTT e sulla piattaforma Sky (LCN 870), punta a raddoppiare il suo fatturato nei prossimi due anni, proponendo sempre più marchi e prodotti italiani.
 
"Vendesi ramo aziendale di operatore di rete televisiva in tecnica digitale via etere terrestre (c.d. “Network Operator”) che, attraverso il proprio sistema di diffusione di segnali radiotelevisivi digitali interregionale multifrequenziale (c.d. “multiplex” o “MUX”), trasmette palinsesti di fornitori di servizi di media audiovisivi terzi in standard DVB-T".
A quattro anni dalla nascita, il fatturato del sito Linkiesta non è riuscito a spiccare il volo, e ora si trova a un passo dal baratro: con ricavi attestati a circa 190 mila euro per il 2013, la testata è sulla strada della liquidazione.
Mediaset sul satellitare e Sky sul digitale terrestre. Rischia di ribaltarsi il panorama del calcio sulle pay tv italiane, ma non sono esclusi altri colpi di scena nell’asta per i diritti tv della serie A per il triennio 2015-2018.

banner SIT b9 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
banner Elite4 0 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
banner Radio Mondo9 1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
È morto stanotte nella sua casa Bruno Ambrosi, giornalista con una lunga carriera alla Rai e poi consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e presidente dell’Istituto per la formazione al giornalismo Carlo De Martino.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
Prima Paese Sera, poi l’Unità, indi Sitcom e RomaUno; ora anche T9. L’ultimo dei default editoriali della Capitale riguarda imprenditore del mattone Edoardo Caltagirone, che ha deciso di liquidare la società editrice dell’emittente T9 (diffusa in Lazio ed Umbria) spedendo ai dipendenti una lettera di licenziamento collettivo.
Il mercato finanziario premia l’operazione (non ufficializzata) per la veicolazione sul carrier DTT di Telecom Italia di 5 canali marchiati Sky: sul listino milanese ieri è spiccato il titolo di Telecom Italia Media, che ha segnato +4,03%, collocandosi a quota 1,393 euro.
“Quando si parte da zero con un canale televisivo, le perdite sono certe per i primi due esercizi, probabili per i primi tre anni”, ha spiegato l’a.d. Gianluca Paladini.
Annunci e conferenze stampa sul caso Yara e l’arresto di Bossetti sono "una spettacolarizzazione della giustizia a cui ormai siamo abituati.
“Sono le ore… State ascoltando il 3° programma di Radio Malta, la radio nazionale maltese che sta trasmettendo sulla frequenza di sette, cinque, cinque (755) chilocicli, tre, nove, sette (397) metri nell’onda media. Questa è una trasmissione di prova…".
Il caso Digital+ va a sorpresa ai supplementari. Secondo quanto comunicato con tre note identiche da Mediaset Espana, Telefonica e Prisa – cioe’ i tre azionisti della pay tv spagnola – e’ stato prorogato fino al 4 luglio prossimo il periodo utile per l’esercizio del diritto di prelazione o di quello di trascinamento da parte di Mediaset Espana.
L’epopea italiana del digitale terrestre continua: si avvicina la prossima tappa, scandita da un Decreto Legge (poi convertito in Legge n. 44/2012) emesso dal governo Monti nel lontano – non solo cronologicamente – 2012: ovvero, l’inizio del progressivo passaggio dallo standard DVB-T al DVB-T2.
Con quasi 48 milioni di utenti in tutto il mondo e con una diffusione in ben quaranta Paesi che hanno già il servizio cinema in streaming, Netflix sta pianificando i passi concreti da compiere per lo sbarco in Francia.
I bilanci dei siti web di informazione non riescono a restare a galla e anche nel 2013 producono perdite consistenti.
Nel dettaglio, il Post di Banzai Ventures (principale socio investitore che cura il progetto grafico, gli aspetti tecnologici e la raccolta pubblicitaria) e Luca Sofri ha chiuso l’esercizio in perdita di 468 mila euro
Twitter si avvicina alla televisione, annunciando l’acquisto di SnappyTV, un’app che permette ai suoi utenti di filmare, editare e condividere parti di programmi tv pochi secondi dopo la loro messa in onda.
Il Garante per la privacy ha per l’ennesima volta riscontrato la tendenza di numerose testate giornalistiche a diffondere informazioni e particolari – anche di natura sensibile e addirittura genetica – inerenti soggetti interessati soltanto indirettamente e marginalmente da vicende giudiziarie che hanno avuto una notevole eco nell’opinione pubblica.
Conto alla rovescia per la decisione di Mediaset sulla pay tv spagnola Digital+, di cui possiede il 22%: prendere tutto (o anche la metà) oppure lasciare agli spagnoli di Telefonica, che ieri ha offerto formalmente a Cologno la somma di 295 milioni.
Un dispositivo attesissimo in tutto il mondo, e non solo perché firmato dal più grande negozio online del pianeta: Jess Bézos, che aveva promesso ai media “qualcosa di diverso”, non ha certo deluso le attese.
Super!, il canale di intrattenimento di De Agostini dedicato a bambini e ragazzi in onda sul Digitale Terrestre al canale 47 e su SKY al canale 625, continua a crescere in termini di ascolti.
Telefonica ha presentato un’offerta vincolante da 295 milioni di euro per il 22% della pay tivù Digital+ detenuto da Mediaset.
Il Comitato esecutivo del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, riunitosi a Roma il 18 giugno 2014, ha esaminato i reportage (su carta stampata, web e tv) riguardanti gli ultimi gravi fatti di cronaca di Motta Visconti e di Brembate che hanno scosso l’opinione pubblica.
Mtv Pubblicità archivia i primi cinque mesi del 2014 con una raccolta in crescita del 10%. Buona la performance media di tutti i canali in portafoglio, come quelli a target Kids (Nickelodeon, Nick Jr e Super) che da soli mettono a segno un +32% rispetto al periodo gennaio-maggio 2013.
Tecnologie che rispettano l’ambiente, migliorano la qualità della vita dei cittadini e fanno risparmiare fino al 60% sulle spese delle amministrazioni.
Per la prima volta dal 2003 (primo bilancio di Google Italia disponibile), il fatturato tricolore del gruppo registra una battuta d’arresto e risente della situazione di generale crisi che coinvolge il nostro paese.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 760 del 25/06/2014

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL