Nuova legge delega sui diritti tv del calcio


Il Consiglio dei Ministri del 21 luglio scorso ha approvato un disegno di legge che delega il Governo a rivedere la normativa sulla titolarità e sulla commercializzazione dei diritti di trasmissione (radiotelevisiva o in altre reti di comunicazione elettronica) dei campionati di calcio e di altre competizioni calcistiche a livello nazionale. La finalità che il Governo intende perseguire è quella di garantire l’equilibrio competitivo tra tutti i partecipanti agli eventi sportivi e la massima trasparenza nella gestione dei predetti diritti di trasmissione. In particolare la delega prevede la commercializzazione in forma centralizzata dei diritti televisivi del calcio (esclusi i diritti di archivio) e con procedure tipiche dell’evidenza pubblica, garantendo la presenza di più operatori nella distribuzione dei prodotti audiovisivi e la stipula dei contratti la cui durata eviti posizioni dominanti. La ripartizione dei proventi in parti uguali almeno per metà degli stessi, mentre le restanti risorse saranno ridistribuite in base al bacino di utenza e ai risultati sportivi conseguiti, con una quota residua destinata a fini di mutualità generale del sistema sportivo. Sulla corretta applicazione dalla nuova normativa vigileranno l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e l’Antitrust, nell’ambito delle rispettive competenze. Maggiori info: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/calcio_diritti_tv/index.html (NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Nuova legge delega sui diritti tv del calcio

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL