Home Radio e TV OTT. Viacom e CBS di nuovo insieme? Potrebbe essere, ma un’offerta inferiore...

OTT. Viacom e CBS di nuovo insieme? Potrebbe essere, ma un’offerta inferiore al prezzo di mercato di certo non aiuta

Continua la corsa dei Big verso alleanze che possano portare a consolidare la propria posizione sul mercato: sembrerebbe essere arrivato il momento anche di Viacom e CBS o, perlomeno, questo è quanto riportato da qualche rumors in proposito.
In particolare, secondo indiscrezioni di stampa, CBS avrebbe fatto un’offerta carta contro carta finalizzata ad acquisire Viacom, la quale però non ha gradito la cosa sotto due aspetti. Da un lato, in quanto l’offerta parrebbe essere stata inferiore rispetto all’attuale valore di mercato della società (12,5 miliardi di dollari); dall’altro, perché nei termini della trattiva ci sarebbe stata la necessaria collocazione dei manager di CBS Leslie Moonves e Joe Iannello a capo del nascente gruppo, cosa che – ovviamente – ha quantomeno indispettito i vertici di Viacom.

Occorre ricordare, però, che i due gruppi non sono entità lontane. Fanno, infatti, parte del grande impero di Summer Redstone. Il miliardario inizialmente prese il controllo di Viacom e nel 2000 aggiunse al proprio portafoglio anche CBS. I due – che dal 2000 al 2006 sono stati sotto lo stesso tetto – sono ora indipendenti, ma risultano essere entrambi controllati da National Amusements, holding company del 94enne americano, il quale ha un significativo 80% delle azioni con diritto di voto di entrambe le compagnie.summer redstone - OTT. Viacom e CBS di nuovo insieme? Potrebbe essere, ma un’offerta inferiore al prezzo di mercato di certo non aiutaIl presidente di National Amusements e vicepresidente di Viacom e CBS, Shari Redstone, figlia di Summer Redstone, sembrerebbe essere intenzionata a riunione le due società, mantenendo però alla guida del soggetto che nascerebbe dalla fusione i vertici di entrambe le compagnie. Alla base di questa operazione societaria ci sarebbe – come facilmente intuibile – la volontà di creare un soggetto in grado di contrastare i Big che si stanno affacciando sul mercato. Come abbiamo già avuto modo di esaminare su queste pagine, infatti, la tattica che gli OTT stanno adottando per non essere schiacciati e, anzi, per riservarsi una posizione di rilievo, è di unirsi, creando veri e propri superplayer. Che è poi quello che in molti hanno già fatto.
Staremo a vedere se e come si evolverà la situazione, unica cosa certa è che per la famiglia Redstone la strada che potrebbe portare a una fusione tra Viacom e CBS è tutta in salita. (G.C. per NL)