Provvidenze editoria. Le radio locali marchigiane unite contro la soppressione disposta dal Governo

Radio Arancia Network, Radio Velluto, Radio Conero, Radio Latte Miele Marche e Radio Città Pesaro si associano alla protesta nazionale in corso contro la legge di conversione del decreto Milleproroghe.

"Dal 23 febbraio – si legge in una nota congiunta delle emittenti marchigiane – la camera dei deputati ha deciso di togliere finanziamenti alle radio e tv locali a partire dal 1 gennaio 2009. Vari sono stati i tentativi di evitare questa penalizzazione alle emittenti private che svolgono un importante ruolo d’informazione locale. La categoria viene in questo modo fortemente colpita da una decisione che impoverisce una rete qualificata e indispensabile e mette all’angolo migliaia di giornalisti in tutta Italia". Le imprese radiofoniche e televisive locali esprimono "forte protesta nei confronti del Parlamento e del Governo per la soppressione delle provvidenze editoria per il settore. Tali provvidenze hanno contribuito negli anni allo sviluppo del ruolo dell’emittenza locale nell’informazione sul territorio e alla crescita dell’occupazione nel comparto. Se le provvidenze editoria non verranno immediatamente reintegrate, saranno a rischio – conclude la nota – l’informazione radiotelevisiva locale e l’occupazione del settore". (fonte ANSA).
printfriendly pdf button - Provvidenze editoria. Le radio locali marchigiane unite contro la soppressione disposta dal Governo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Provvidenze editoria. Le radio locali marchigiane unite contro la soppressione disposta dal Governo

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL