Pubblicità occulta

Il cd. “product placement”, ovvero le multiformi – subdole – manifestazioni della pubblicità occulta


di Michele Didonna, Avvocato amministrativista in Bari
da Il Quotidiano Giuridico – Quotidiano di informazione e approfondimento giuridico N 22/5/anno 2007

Il criterio dirimente, per effetto del Codice del consumo, per individuare un’ipotesi di pubblicità “occulta” in un programma televisivo, è costituito dalle modalità di raffigurazione del prodotto e, in particolare, dalla “innaturalità” della sua esibizione da valutarsi in relazione all’insistenza sul marchio del prodotto, alla reiterazione delle citazioni o alla gestualità esasperata, forzata o comunque artificiosa dei personaggi.

printfriendly pdf button - Pubblicità occulta
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Pubblicità occulta

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO