Pubblicità, gennaio 2016 a +3,5%. Bene internet (+6%), tv (+4,7%) e quotidiani (+2,2%). Male Radio (-3,4)

Bene il generale il mercato degli investimenti pubblicitari nel mese di gennaio 2016: +2,5% rispetto allo stesso mese del 2015; percentuale che si traduce in 10,6 milioni in più.

Peraltro, calcolando anche la porzione di web di search e social stimata da Nielsen, la crescita si attesterebbe intorno al +3,5%. “Dopo la buona performance dell’autunno – dettaglia Alberto Dal Sasso, Advertising Information Service Business Director di Nielsen – il mercato italiano dell’advertising parte bene nel 2016. Seppur contenuta, la crescita tiene nel primo mese dell’anno, mostrando segnali di conferma per il primo trimestre, con un trend positivo che va consolidandosi anche sul medio periodo. Un’eventuale conferma in positivo del primo trimestre è in linea con quanto ci deriva dagli indicatori macroeconomici, basti pensare alla produzione industriale che a gennaio è cresciuta del 3,9%. Siamo tutti in attesa di capire come le misure espansive annunciate la scorsa settimana dal presidente Draghi possano influire come spinta all’economia e alle imprese in particolare. Anche se gli economisti affermano che i primi effetti li potremo vedere dal terzo trimestre in avanti è indubbio che un maggiore accesso al credito da parte delle imprese potrebbe liberare risorse per il mondo della comunicazione, anche alla luce del fatto che per la prima volta alcune misure riguardano i bond delle aziende ad alto rating”, conclude il manager. Nel dettaglio dei singoli mezzi, la Tv chiude il mese con una crescita del 4,7%, con prospettive positive per febbraio (marzo invece potrebbe segnare un rallentamento, stando alle prime indiscrezioni). Discreto start-up di inizio anno per i quotidiani, con +2,2% che dà una positiva inversione di tendenza rispetto alla costante discesa di tanti anni; malissimo invece i periodici, che chiudono gennaio a -14,1%. Segno negativo preoccupante per la radio, che fino a dicembre era il mezzo che registrava costanti segnali incoraggianti: -3,4% rispetto a gennaio 2015. Stabile Internet, relativamente al perimetro attualmente monitorato in dettaglio, con +0,2%. Sulla base delle stime desk di Nielsen sul digitale in generale, il web chiude il mese in terreno positivo, intorno al 6%. Ancora in trend negativo il cinema (-8%) e il direct mail (-3,7%). In crescita l’outdoor (+ 31,5%) e l’out of home (+38,4%). Stabile invece il transit (-0,1%). (E.G. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Pubblicità, gennaio 2016 a +3,5%. Bene internet (+6%), tv (+4,7%) e quotidiani (+2,2%). Male Radio (-3,4)

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL