Pubblicità in ripresa. Radio in testa con formidabile +11%. Bene anche tv, mentre continua ad andar male la stampa

Gli investimenti pubblicitari in Italia nel primo bimestre 2010 sono cresciuti del 2,7% rispetto allo stesso periodo 2009, arrivando a sfiorare la soglia di 1,3 miliardi di euro, secondo la rilevazione periodica di Nielsen.

Il dato è in parte dovuto al confronto con un periodo particolarmente duro come l’inizio del 2009, ma è da considerarsi comunque positivo, sottolinea Nielsen. La raccolta sulle reti televisive è migliorata del 4,9%, sulla stampa è invece diminuita complessivamente del 4,3% ma con risultati divergenti per i vari mezzi. Mentre i quotidiani a pagamento confermano l’inversione di tendenza di gennaio (+1,0% nel bimestre), la free-press (-6,7%) e soprattutto i periodici (-14,1%) sono ancora in difficoltà. La radio registra uno dei migliori risultati tra i media principali con una crescita dell’11,0%. Internet mette a segno un +3,8%. (Reuters)
printfriendly pdf button - Pubblicità in ripresa. Radio in testa con formidabile +11%. Bene anche tv, mentre continua ad andar male la stampa
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Pubblicità in ripresa. Radio in testa con formidabile +11%. Bene anche tv, mentre continua ad andar male la stampa

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL