Quotidiani online. L’offerta gratuita è in rapido calo. E non solo per Newscorp.

Abbonamenti per i quotidiani online? Notizie a pagamento? Murdoch l’ha detto, l’ha fatto e ora osserva con soddisfazione come le proprie scelte stiano generando profitto.

Questo nonostante molti altri editori abbiano più volte sottovalutato la questione o, addirittura, abbiano tentato di remare contro corrente, convinti che il mercato delle notizie non dovesse subire alcun cambiamento e, tanto meno, dovesse divenire a pagamento. Ma l’attuale panorama editoriale sembra aver compreso la necessità di modificare le regole di un mercato che per troppo tempo (ormai più di dieci anni) è rimasto fermo, offrendosi gratuitamente ai lettori quale alternativa sintetica ai quotidiani di carta. Quell’era sta volgendo al termine, come dimostrano, prima di tutti, Times e Sunday Times (editi entrambi da Newscorp.) che anticiperanno a giugno la data del cambiamento, facendo sottoscrivere abbonamenti giornalieri o settimanali a chiunque volesse proseguire la consultazione dei rispettivi quotidiani. L’obiettivo di Newscorp. è quello di intraprendere, con tutti i giornali del gruppo, la strada presa dal Wall Street Journal, fiore all’occhiello di Murdoch e quotidiano a pagamento di indubbio successo. Inoltre, lo squalo dell’editoria ha stretto accordi anche con Amazon Kindle e Apple iPad in modo da essere presente, con relativi abbonamenti, su entrambe le piattaforme, senza quindi escludere qualsivoglia lettore digitale. Passi analoghi stanno per essere mossi dal Financial Times e da Google News, entrambi alle prese con una serie di offerte che consentono una limitazione temporale all’accesso gratuito, al termine del quale sarà comunque obbligatorio sottoscrivere un abbonamento. Nel caos generale anche il Guardian sembra rinunciare, almeno in parte, alle promesse fatte solo qualche mese fa: l’accesso al web rimarrà gratuito, ma l’applicazione per iPhone costa 2,39 sterline ed è stata scaricata almeno 100mila volte nel corso delle ultime dieci settimane, a conferma del fatto che il lettore non rinuncia al suo quotidiano preferito anche nel momento in cui l’editore dovesse erigere il così detto paywall. (M.M. per NL) 
 

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Quotidiani online. L’offerta gratuita è in rapido calo. E non solo per Newscorp.

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL