Radio digitale: manca poco più di un giorno alla scadenza del termine per la presentazione delle domande per i fornitori di contenuti

Ormai il termine per le domande per i fornitori di contenuti  per la radio digitale terrestre, così come previsto dall’allegato A alla Delibera 664/09/Cons dell’Agcom, è alle porte.

I soggetti autorizzati alla prosecuzione nell’esercizio dell’attività di radiodiffusione sonora in tecnica analogica ai sensi dell’art. 1, comma 2-bis, della L. 66/2001 (in pratica tutte le emittenti legittimamente operanti), sono infatti abilitati a richiedere al MSE-Com, entro quattro mesi dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui all’Allegato A della Delibera 664/09/Cons dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, l’autorizzazione per la fornitura dei programmi radiofonici numerici destinati alla diffusione in tecnica digitale su frequenze terrestri, in ambito nazionale o locale. Posto che la delibera di cui sopra è stata pubblicata sulla G.U. n. 298 del 23/12/2009, la scadenza è quindi per sabato 24/04/2010 (l’entrata in vigore è il giorno successivo alla pubblicazione in gazzetta). La domanda di autorizzazione, che deve contenere la dichiarazione di espressa accettazione delle condizioni previste dal Regolamento, è presentata per ciascun programma diffuso in tecnica numerica ed è subordinata al rispetto delle seguenti condizioni: a) che permangano per tutta la durata dell’autorizzazione i requisiti previsti per la prosecuzione dell’attività di radiodiffusione sonora in tecnica analogica dall’art. 1, commi 2-bis e 2-ter, della L. 66/2001; Domanda DAB - Radio digitale: manca poco più di un giorno alla scadenza del termine per la presentazione delle domande per i fornitori di contenutib) che venga diffuso in simulcast su rete radiofonica terrestre in tecnica digitale almeno il 50 per cento del programma radiofonico diffuso su rete radiofonica analogica terrestre calcolato sul tempo di trasmissione settimanale del medesimo programma analogico, al netto della programmazione pubblicitaria che, nella fase di avvio dei mercati, può essere differenziata, per l’intera programmazione giornaliera, da quella irradiata sulla rete analogica, fermo il divieto di differenziazione per la pubblicità irradiata dalle emittenti nazionali sulle reti analogiche o digitali; c) che il richiedente sia in regola con il versamento dei canoni dovuti per l’esercizio dell’attività di radiodiffusione sonora in tecnica analogica anche attraverso il meccanismo di compensazione previsto dall’articolo 4, comma 3 del Decreto del Ministro delle Comunicazioni 225/2002 e non sia incorso nella sanzione della revoca della concessione o dell’autorizzazione. Il MSE-Com provvederà al rilascio dell’autorizzazione richiesta entro un mese dalla ricezione della domanda; decorso tale termine senza che il MSE-Com si sia espresso l’autorizzazione si intenderà rilasciata. L’elenco dei soggetti che ottengono l’autorizzazione sarà reso pubblico dal MSE-Com entro i successivi venti giorni. (A.M. per NL) 
printfriendly pdf button - Radio digitale: manca poco più di un giorno alla scadenza del termine per la presentazione delle domande per i fornitori di contenuti