Radio digitale. Ok UE al “doppio binario” con broadcast e broadband

Il 29 e 30 giugno si è riunito a Copenhagen il comitato dello European Communications Office sulla radiofonia digitale in Europa.
Della questione abbiamo dato conto – anche e soprattutto grazie all’amico Andrea Lawendel di Radio Passioni – su queste pagine. E proprio Lawendel ci ricorda ora che sul sito www.ero.dk (Gruppo FM45 nel menu ECC Activities) si rinvengono documenti interessanti, come, ad esempio, la bozza Initial Draft ECC Report on Possibilities for Future Terrestrial Delivery of Audio Broadcasting Services, frutto di una riunione ristretta tenutasi a Londra il 16 e 17 giugno a cui hanno partecipato gli enti SWR (Germania), Club DAB (Italia), BBC World Service e BBC Distribution (GB). Secondo il giornalista di Radio Passioni "Questo approccio da direttorio ristretto servirà sicuramente per accorciare i tempi delle successive discussioni, ma il sospetto (a parte la soddisfazione di vedere un rappresentante italiano) che ci possano essere un po’ di condizionamenti c’è. Bisogna però sottolineare come nel report prodotto da questa riunione viene messo nero su bianco il principio del "doppio binario", cioè della duplicità di approccio – "broadcast" e "broadband" – alla problematica della distribuzione di contenuti radiofonici". Il testo integrale della bozza discussa in questi giorni a Copenhagen è scaricabile qui.
printfriendly pdf button - Radio digitale. Ok UE al "doppio binario" con broadcast e broadband