Radio, dopo ok Antitrust Mediaset al lavoro. 105 e Virgin: squadre che vincono non si cambiano. Restyling per 101 e vaglio idee per Orbital

Dopo l’assenso dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, Mediaset si mette al lavoro per rafforzare il suo comparto radiofonico (che consterà di 4 o 5 radio a seconda della variabile RMC).

Se Radio 105 e Virgin Radio impegneranno poco o nulla il Biscione per via degli eccellenti risultati già conseguiti (presumibilmente saranno valutati solo interventi di sinergia televisiva, perlopiù volti a promuovere i marchi radiofonici, anche se potrebbero fare presto la comparsa nei mux DTT nuove versioni televisive delle radio), un intervento massiccio è previsto per R 101, che potrebbe essere letteralmente rivoltata come un calzino (magari attraverso idee provenienti da Largo Donegani), nell’ottica del conseguimento dell’ambizioso traguardo di 3 milioni di ascoltatori, magari con un format ancora più sovrapposto a quello del competitor RDS. Operazione di start-up, poi, per l’incognita Radio Orbital, il prodotto estero (portoghese) attualmente veicolato attraverso il titolo autorizzatorio equiparato a concessione nazionale in pancia a Mediaset (rectius, Monradio) dopo l’acquisto di GBR spa, il vettore italiano in FM di Voice of America. Seguendo la procedura adottata per RMC Italia, che nel 2015 ha conseguito dal Ministero l’equiparazione del titolo per la ripetizione di programma estero a quella di una concessione nazionale tradizionale (con ciò sganciandosi dall’obbligo di ripetizione, appunto, di un prodotto straniero), l’oggetto oscuro della galassia radiofonica di Mediaset potrebbe essere destinata ad un format integrabile a quelli delle altre radio del gruppo (una radio sportiva? una all news? una radio di musica italiana che compensi la perdita di Radio Italia dal portafoglio delle stazioni commercializzate?), ovviamente previa destinazione dell’illuminazione del territorio indispensabile (nell’immediato si potrebbe attingere ad alcune ridondanze delle altre emittenti Mediaset). Altra incognita riguarda RMC, per cui non è ancora stato delineato un futuro, considerate le varie opzioni al vaglio in queste settimane, non ultima (anzi) – secondo insistenti rumors – quella dello spin-off da Finelco a favore del suo storico editore Alberto Hazan. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Radio, dopo ok Antitrust Mediaset al lavoro. 105 e Virgin: squadre che vincono non si cambiano. Restyling per 101 e vaglio idee per Orbital