Radio, Mondadori decide entro due settimane la cessione di R 101 a RTL 102.5

In un momento di eurofia per la radiofonia (+10,2% di crescita della raccolta ad aprile e +8,6% sul quadrimestre), si risveglia anche il m&a specifico.

Se per Finelco gli sviluppi sono rimandati a data da destinarsi dopo la rinuncia del Fondo d’investimenti Clessidra a rilevare le quote di minoranza detenute da RCS, entro le prossime due settimane Mondadori scioglierà la riserva sull’offerta di RTL 102,5 per l’acquisizione di R 101 ed asset annessi. Lo ha reso noto l’a.d. Ernesto Mauri, precisando che la formalizzazione dell’offerta per l’acquisizione dell’Area Libri di RCS (scadenza 29/06) sarà preceduta dalla risposta per la cessione di R 101 (il cui ricavato, stimato intorno ai 38 mln di euro, potrà finanziare in parte l’acquisto del segmento di RCS Media Group considerato appetibile per l’attività core di Mondadori). La Radio, ha dichiarato il manager, "è l’unica attività rimasta in perdita a Segrate e proprio per quello rappresenta una bella offerta". Secondo indiscrezioni, sui tavoli di Segrate vi sarebbe anche un’altra offerta per l’acquisto degli asset radiofonici (ricordiamo che dalla custodia giudiziaria del Tribunale era stata rilevata anche GBR spa, la società titolare del relay nazionale di programma estero ex Voice of America, di fatto una seconda concessione nazionale mai posta a regime da Mondadori). Sulla vicenda, l’editore di RTL 102.5, Lorenzo Suraci, aveva dichiarato ne giorni scorsi: "Siamo in crescita e abbiamo preso in considerazione la cosa. Il resto è tutto da vedersi, nella normale riservatezza. Il nostro obiettivo primario resta comunque preservare RTL 102,5 da qualunque cosa". Ignoto invece il progetto alle spalle dell’eventuale acquisto, anche se si ipotizza da più parti una radio di formato italiano. Ignota invece la destinazione del vettore GBR, che negli intenti post VOA avrebbe dovuto trasportare un prodotto molto vicino all’attuale formato di Virgin Radio (il marchio era già noto: Rock FM Europe), anche se pare improbabile la rottamazione di un marchio – R 101 – che comunque pesa circa 2 mln di ascolti. (M.L. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Radio, Mondadori decide entro due settimane la cessione di R 101 a RTL 102.5

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL