Radio. RDS: bene la raccolta pubblicitaria nel trimestre. Un occhio puntato sulla Borsa con l’ingresso in Elite

RDS punta a svilupparsi sia in termini di diffusione (diverse sono le acquisizioni FM registrate nelle ultime settimane) che dal punto di vista economico, societario e finanziario.

Sotto questi ultimi aspetti degno di nota è l’ingresso di RDS in Eli­te, la piattaforma internazionale di servizi che supporta le azien­de nei progetti di crescita. Le azioni di Elite si esplicitano nel favorire il processo di cambia­mento culturale e organizzati­vo delle aziende con l’obiettivo di facilitarne l’internazionalizza­zione, migliorare i rapporti con il sistema bancario e imprendi­toriale, e in ultima analisi avvici­narle ai mercati di capitali e alla quotazione in Borsa. Per quan­to riguarda RDS, si tratta in pri­mo luogo di ricevere una sorta di certificazione sulla virtuosità della gestione e dei bilanci, da offrire come garanzia in primo luogo agli investitori pubblici­tari. "Per la quotazione, si vedrà, non è un obiettivo a breve", dichiara l’editore dell’emitten­te romana, Massimiliano Mon­tefusco (figlio del fondatore Eduardo), attraverso il suo porta­voce. Intanto, rispetto ai risultati della raccolta nei primi tre mesi del 2016, l’emittente segna­la un andamento positivo, con un mese di febbraio in crescita a doppia cifra. (E.G. per NL)
printfriendly pdf button - Radio. RDS: bene la raccolta pubblicitaria nel trimestre. Un occhio puntato sulla Borsa con l'ingresso in Elite