Radio tv. Si lavora per la salvaguardia e la tutela degli archivi radiotelevisivi locali

Le Soprintendenze archivistiche stanno rilevando gli archivi delle emittenti radiofoniche e televisive locali ai fini di una loro tutela.

E’ quanto emerge dalla risposta resa dall’ufficio legislativo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ad un’interrogazione parlamentare (n. 4-10456) inerente gli interventi che il predetto Dicastero intende attuare per la conservazione e la tutela degli archivi delle televisioni e radio locali. Si fa sapere, nello specifico, che si stanno approntando delle “linee guida per la conservazione e la riproduzione degli archivi informativi e digitali che comprendono anche gli archivi audiovisivi e sonori di queste tipologie di emittenti, in connessione con la definizione delle regole di conservazione previste dall’art. 71 del Codice dell’Amministrazione Digitale e con la recente attivazione dei Portali tematici del Sistema Archivistico Nazionale”. Per quanto riguarda, poi, lo specifico territorio lombardo, è in progetto della Soprintendenza archivistica per la Lombardia “avviare iniziative di salvaguardia sulle emittenti radio-televisive presenti sul territorio”. Tale intervento si inserirà “nell’ambito della complessa attività finalizzata al censimento ed alla salvaguardia delle fonti archivistiche per la storia della società contemporanea”. (D.A. per NL)
 
printfriendly pdf button - Radio tv. Si lavora per la salvaguardia e la tutela degli archivi radiotelevisivi locali