Radiodiffusione. Le attività svolte dalle Onlus devono essere esclusivamente destinate alle persone svantaggiate

Tale assunto è stato statuito dalla recente sentenza n. 43 del 26 novembre 2008 della Commissione Tributaria Regionale di Milano sez. 28


Diritto & Giustizia.it

di Mariagabriella Corbi

Il termine “esclusivo” contenuto nell’art. 10 del D. Lgs. 460 deve intendersi riferito alle persone svantaggiate destinatarie dell’attività. L’art. 10 del D.Lgs 460/97 non va interpretato nel senso che “una Onlus deve perseguire in via esclusiva il fine della solidarietà sociale e non già che le attività svolte devono essere esclusivamente destinate alle persone svantaggiate”. Tale assunto è stato statuito dalla recente sentenza n. 43 del 26 novembre 2008 della Commissione Tributaria Regionale di Milano sez. 28.

Qui per leggere in forma integrale l’articolo.

Send Mail 2a1 - Radiodiffusione. Le attività svolte dalle Onlus devono essere esclusivamente destinate alle persone svantaggiate

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL