RAI, dai finiani una mozione per ”garantire il pluralismo”. Pdl: campagne faziose

”Sulla Rai abbiamo superato la faziosità e siamo arrivati a un punto di non ritorno. Adesso è in gioco il rapporto tra le Istituzioni e il servizio pubblico radiotelevisivo, e in tal senso dobbiamo verificare le modalità con cui il direttore generale della Rai e il direttore del Tg1 svolgono le proprie mansioni”.

Lo afferma il capogruppo di Futuro e libertà per l’Italia alla Camera, Italo Bocchino. ”Riteniamo a tal fine doveroso stimolare un dibattito parlamentare su questo tema cruciale per la nostra democrazia e quindi abbiamo deciso di presentare una mozione per impegnare il governo, nell’ambito del contratto di Servizio con la Rai, a garantire i diritti di tutte Istituzioni e di chi le rappresenta e il pluralismo, corollario di democrazia e libertà”. Il portavoce nazionale del Pdl Daniele Capezzone definisce "inaccettabili e faziose le campagne in corso da parte della sinistra e da parte di alcuni esponenti finiani contro il direttore generale Masi e contro il direttore del Tg1 Minzolini". E ”va respinto questo metodo di procedere con avvertimenti e intimidazioni”. (Adnkronos)
printfriendly pdf button - RAI, dai finiani una mozione per ''garantire il pluralismo''. Pdl: campagne faziose