Rai e giornalisti precari: “No alle assunzioni sottobanco soprattutto ora che azienda e sindacato hanno firmato l’accordo

Il cordinamento dei giornalisti a tempo determinato della Rai, in linea con l’Usigrai, esprime, in una nota, la sua contrarietà all’assunzione di due collaboratori/consulenti, rispettivamente del presidente Petruccioli e del consigliere Curzi


da Franco Abruzzo.it

Roma, 28 maggio 2008. Il cordinamento dei giornalisti a tempo determinato della Rai, in linea con l’Usigrai, esprime, in una nota, la sua contrarietà all’assunzione di due collaboratori/consulenti, rispettivamente del presidente Claudio Petruccioli e del consigliere Sandro Curzi. «Assunzioni -afferma una nota- che consideriamo immotivate, nel merito, e sbagliate, nel metodo. La prima avverrebbe addirittura, attraverso un contratto giornalistico con qualifica di caporedattore -prosegue la nota- nella consociata ‘RaiWay’, che gestisce la rete di trasmissione e dove non è mai stato impiegato alcun giornalista». «Riteniamo, inoltre, criticabile l’atteggiamento di un consiglio di amministrazione che a pochi giorni dalla scadenza del suo mandato, ne approfitta per sistemare qualche amico. Infine -conclude la nota- diciamo ‘nò a queste assunzioni, soprattutto nel momento in cui tra azienda e sindacato, è stato firmato un buon accordo per la stabilizzazione delle centinaia di giornalisti precari della Rai». (Adnkronos)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Rai e giornalisti precari: “No alle assunzioni sottobanco soprattutto ora che azienda e sindacato hanno firmato l’accordo

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL