Rai e giornalisti precari: “No alle assunzioni sottobanco soprattutto ora che azienda e sindacato hanno firmato l’accordo

Il cordinamento dei giornalisti a tempo determinato della Rai, in linea con l’Usigrai, esprime, in una nota, la sua contrarietà all’assunzione di due collaboratori/consulenti, rispettivamente del presidente Petruccioli e del consigliere Curzi


da Franco Abruzzo.it

Roma, 28 maggio 2008. Il cordinamento dei giornalisti a tempo determinato della Rai, in linea con l’Usigrai, esprime, in una nota, la sua contrarietà all’assunzione di due collaboratori/consulenti, rispettivamente del presidente Claudio Petruccioli e del consigliere Sandro Curzi. «Assunzioni -afferma una nota- che consideriamo immotivate, nel merito, e sbagliate, nel metodo. La prima avverrebbe addirittura, attraverso un contratto giornalistico con qualifica di caporedattore -prosegue la nota- nella consociata ‘RaiWay’, che gestisce la rete di trasmissione e dove non è mai stato impiegato alcun giornalista». «Riteniamo, inoltre, criticabile l’atteggiamento di un consiglio di amministrazione che a pochi giorni dalla scadenza del suo mandato, ne approfitta per sistemare qualche amico. Infine -conclude la nota- diciamo ‘nò a queste assunzioni, soprattutto nel momento in cui tra azienda e sindacato, è stato firmato un buon accordo per la stabilizzazione delle centinaia di giornalisti precari della Rai». (Adnkronos)

printfriendly pdf button - Rai e giornalisti precari: “No alle assunzioni sottobanco soprattutto ora che azienda e sindacato hanno firmato l’accordo