Rimozione giornalista Tg3 per battuta sul Papa. ADUC: “Questa e’ la Rai, questa e’ l’Italia. Cosi’ e’ amministrata la nostra libertà”

Ci scrive l’associazione di consumatori ADUC: "La decisione di rimuovere il giornalista vaticanista del Tg3, Roberto Balducci, e’ sintomatica di alcuni aspetti: della Rai, del giornalismo, della liberta’ di informazione, della liberta’ professionale, dei rapporti del nostro Stato col Vaticano. Noi non sappiamo, e non ci interessa, se il giornalista con il suo "ci sono quattro gatti a seguire il papa" intendesse fare una battuta, usare un intercedere linguistico diffuso, esprimere una propria opinione. Vediamo il perche’ della sintomaticita’: – della Rai. In quante trasmissioni Rai si sente parlare in modo "colorito", e financo denigratorio, di questo o quell’altro capo di Stato straniero… forse qualcuno di questi giornalisti e’ stato rimosso? – del giornalismo. Perche’ una cronaca non dovrebbe esser tale o forse sono migliori le foto e le immagini taroccate per far apparire cio’ che non e’? – della liberta’ di informazione. E’ libero un Paese dove nell’informazione, anche di Stato come nel caso della Rai, esiste sostanzialmente il diritto di critica in astratto, ma in pratica ci sono gli intoccabili, come gli inquilini di Oltretevere? – della liberta’ professionale. Le corporazioni professionali che abitualmente difendono i propri iscritti per l’esercizio di quelle che vengono definite professioni liberali, come l’ordine dei giornalisti nello specifico, dove sono in questo caso, perche’ non leggiamo alcuna reazione? E i sindacati di altrettanto settore? – dei rapporti del nostro Stato col Vaticano. Crediamo sia il punto cruciale di tutta la questione. In gergo si dice che qualcuno e’ "piu’ realista del re" (piu’ papista del papa potremmo dire per l’occasione)… ed e’ quello che accade. Il Vaticano non e’ scevro di richieste esplicite per impedire che in Italia succeda qualcosa contraria alla propria politica religiosa, ma nello specifico -per quanto sappiamo- ci pare che il papismo del gergo abbia avuto la sua parte preponderante. Questa e’ la Rai, questa e’ l’Italia. Cosi’ e’ amministrata la nostra liberta’. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)"

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Rimozione giornalista Tg3 per battuta sul Papa. ADUC: "Questa e' la Rai, questa e' l'Italia. Cosi' e' amministrata la nostra libertà"

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL