Riparte “Matrix”, docu-fiction e un’idea: ospitare lo scontro tv Bindi-Brambilla

Per Enrico Mentana lo scontro diretto con Vespa non è una priorità, per Donelli, direttore di rete l’unico impegno è consegnare l’audience garantita agli investitori, “il resto è teatrino della tv”


Arriva l’autunno, tornano le grandi “classiche” della tv, le sfide a suon di share. Il clou, come lo scorso anno, sarà la battaglia mediatica tra Vespa e Mentana, tra “Porta a Porta” e “Matrix”. Il primo scontro diretto si avrà il prossimo lunedì, con la prima puntata del talk show di Raiuno, mentre la trasmissione di Mentana non è praticamente mai andata in vacanza. Quest’estate, infatti, con un appuntamento settimanale (invece dei tre consueti), è andata avanti l’avventura dell’entourage di Mentana, che ha anche sperimentato il nuovo formato della docu-fiction, con ottimi risultati. Dalla prossima settimana “Matrix” tornerà ai tre appuntamenti, alla pari di “Porta a Porta” che, per il ritorno sugli schermi, ha già ingaggiato il Presidente del Consiglio, Romano Prodi. Mentana, invece, ha dichiarato che sceglierà all’ultimo minuto i temi delle trasmissioni di stasera e lunedì, per nulla intimidito, a suo dire, dall’esordio “col botto” di Vespa: “Io non faccio a gara con Vespa, a me quello che interessa è la media complessiva alla fine della stagione, legittimamente il conduttore di “Porta a Porta” dà invece più importanza agli scontri diretti, ma il campionato è lungo e la prima giornata conta poco”. Anche Massimo Donelli, direttore di Canale5, la pensa come Mentana: “Non mi interessa quello che fanno gli altri perché non esiste concorrenza tra noi e chiunque altro, il nostro impegno è consegnare l’audience che è stata garantita, tutto il resto è teatrino della tv”.
Ufficialmente, quindi, niente battaglie sull’audience. Ma la bagarre per accaparrarsi gli “scontri” tv in vista delle primarie del Partito Democratico è già iniziata: la caccia a Veltroni, Letta e Rosi Bindi è stata aperta. Mentana, però, corregge il tiro e dichiara di essere intrigato da un’altra soluzione: “Mi piacerebbe ospitare un confronto Bindi-Brambilla, tra le candidate alla guida del Pd e del Pdl”. Circolano, intanto, indiscrezioni sulla prossima docu-fiction che “Matrix” manderà in onda: nonostante la reticenza di Mentana a parlarne, si parla insistentemente del tema della spy-story Ferrari-McLaren. Come risponderà Vespa? (Giuseppe Colucci per NL)

printfriendly pdf button - Riparte “Matrix”, docu-fiction e un’idea: ospitare lo scontro tv Bindi-Brambilla