Soppressione provvidenze radio tv locali: come al solito di tenta di chiudere la stalla quando i buoi sono scappati

Oramai è cosa nota: ieri la Camera, approvando un emendamento al testo del ddl di conversione del decreto "Milleproroghe" (DL 194/2009), ha salvato le provvidenze per la carta stampata e per le radio di partito sopprimendo quelle a favore delle dormienti radio e tv locali.

Già, perché mentre le rappresentanze degli editori dei giornali si opportunamente dannavano per far ripristinare i fondi loro destinati, quelle delle emittenti radio tv locali erano tutte prese a gongolarsi su improbabili prossimi sfavillanti scenari tecnologici numerici da mille e una notte, nonostante su queste pagine si avvertisse da mesi del pericolo imminente. Così ieri mattina è arrivato l’ennesimo, sonoro, schiaffone (inatteso solo per i disattenti). Con la faccia arrossata, ora si tenta di recuperare quel che invero pare non lo possa ormai più essere, posto che i ristrettissimi tempi a disposizione del Senato (al secondo punto dell’ordine del giorno odierno, alle ore 9,30 nella 342^ seduta pubblica) per l’esame del ddl approvato dalla Camera, rendono molto improbabile, se non tecnicamente impossibile, un ripensamento. Così, le emittenti radiotelevisive locali, già chiamate ad ingenti investimenti in proiezione della digitalizzazione dei segnali (ricordiamo che anche le radio presto dovranno investire nella direzione della tecnologia numerica), non potranno più godere (peraltro con effetti retroattivi anche sulle spese del 2009) dei rimborsi delle spese per l’energia elettrica, per le utenze telefoniche satellitare e per i costi dei servizi di abbonamento alle agenzie di informazione. Un disastro che peggio difficilmente si sarebbe potuto immaginare. A questo punto la sensazione è che a tale waterloo si potrà rimediare solo attraverso l’approvazione di un successivo provvedimento legislativo che reintroduca quel che sarà tolto. Semmai vi sarà la volontà di farlo. (A.M. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Soppressione provvidenze radio tv locali: come al solito di tenta di chiudere la stalla quando i buoi sono scappati

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL