Storia della radiotelevisione italiana. Firenze media.com: database tecnico-sociologico

Gli ideatori hanno ormai raccolto una mole di documenti specifici e d’informazioni territoriali da rendere unico il portale. La grafica è ancora amatoriale, tipica dei primi siti Internet autocostruiti.

Ma i contenuti di Firenze media.com sono ormai enciclopedici. Molte sono le rarità scovate dall’ideatore del portale, che ha letteralmente settacciato la Toscana alla ricerca dei pionieri delle prime emittenti libere: spesso nomi notissimi un tempo, ma di cui si era persa traccia. D’altra parte, la terra dell’Arno è famosa per avere dato contributi significativi al mondo radiotelevisivo italiano: lì sono sorte alcune tra le prime tv locali del nostro paese (Firenze Libera su tutte) ed hanno vissuto e prosperato stazioni radio che sono risultati rari esempi di imprenditorialità editoriale ante litteram (oggi dire che tutte le radio commerciali sono imprese nel senso concreto del termine è un’ovvietà, ma così non era negli anni ’70). Radio Prato, tra le primissime a trasmettere, come la mitica Radio One o la famosa Controradio, sono raccontate nelle pagine di FM al pari di Radio Krishna Centrale, che nella prima metà degli anni ’80 dalla Toscana partì per colonizzare l’Italia intera (che fu però coperta a macchia di leopardo, prima della repentina ritirata nelle terre dantesche). Sul fronte televisivo, celeberrima è stata l’avventura del gruppo radiotelevisivo della famiglia Marcucci, attrice di primo piano nel 1975/1980 con la rete TVS Express-Elefante (non tutti sanno che per un certo periodo i Marcucci furono editori di Radio Ciocco – Monte Pizzorne FM 100 e coeditori del prototipo di rete nazionale GBR Antenna Italia). In FM si trovano anche le biografie di personaggi che hanno dato molto all’epopea delle radio tv libere e molti palinsesti storici. Attenzione è dedicata anche all’attualità, con una serie di "osservatori" mutuati dal famoso Osservatorio Radio Televisivo del portale daxmedia.net. Presente anche una bibliografia essenziale, molte curiosità, loghi, adesivi, monoscopi e jingles d’annata, nonché documenti di matrice giurisprudenziale. (M.L. per NL)
printfriendly pdf button - Storia della radiotelevisione italiana. Firenze media.com: database tecnico-sociologico