Svizzera, SSR: sempre più programmi televisivi per disabili sensoriali

La televisione svizzera, in tutti i suoi canali, presta sempre più attenzione ai disabili sensoriali – handicappati all’udito o alla vista


(Swiss Info.ch) – Lo scorso anno la quota di programmi sottotitolati sulle reti della SRG SSR idée suisse è aumentata a 9618 ore ovvero al 18,6% della durata totale di tutte le trasmissioni. Rispetto al 2007, ciò equivale a un’impennata del 76%.
Questo risultato – rileva in un comunicato la stessa televisione – lo si deve a un maggior numero di collaboratori, a un’infrastruttura migliore e all’utilizzo del riconoscimento vocale. Lo scorso anno, per la prima volta questa tecnologia ha permesso di sottotitolare trasmissioni in diretta.
Nella Svizzera italiana, la percentuale di programmi sottotitolati su TSI 1 e TSI 2 è rispettivamente del 17,2 e del 18,1 per cento.
Entro la fine del 2010, la SRG SSR aumenterà ulteriormente il servizio a favore dei disabili sensoriali, avvicinandosi progressivamente a quanto stabilito dall’Ordinanza sulla radio-televisione, ossia un terzo del tempo complessivo d’antenna. Nel corso del 2009 verrà garantita la sottotitolatura di tutta la programmazione compresa tra le ore 19:00 e 22:00 (primetime) su tutte le reti. Vi sarà inoltre una vasta copertura degli avvenimenti in diretta su tutte le emittenti.
Oltre alla sottotitolatura, alcuni programmi tv sono trasmessi in lingua dei segni, mentre altri film sono corredati di audiodescription per gli ipovedenti.

printfriendly pdf button - Svizzera, SSR: sempre più programmi televisivi per disabili sensoriali
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Svizzera, SSR: sempre più programmi televisivi per disabili sensoriali

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL