Terremoto Emilia Romagna: danni anche a Radio Pico Mirandola

Radio Pico della Mirandola, importante stazione della provincia di Modena, sta trasmettendo da una postazione mobile in quanto la sede non è utilizzabile a causa dei danni provocati dal recente terremoto.

"L’importante è andare in onda per informare e stare vicini ai cittadini che si trovano in condizioni davvero difficili – spiega Claudio Reggiani, speaker della radio mirandolese – Noi abbiamo un forte ascolto anche in Veneto e da lì sono arrivate diverse offerte di aiuto per chi non può entrare nelle proprie case. Offerte di vestiti e ospitalità. La nostra sede è purtroppo danneggiata, ma tutta Mirandola e la bassa modenese non stanno passando un buon momento. Il 60% delle aziende oggi non ha avuto pieno esercizio a causa dei danni riportati e per il timore di nuovi cedimenti". Questo il comunicato diffuso dal sito web dell’emittente Radio Pico: "Siamo di nuovo in onda, anche se con un palinsesto di emergenza! Il terremoto ha danneggiato la sede e gli studi di Radio Pico, ma questa mattina abbiamo ricominciato a trasmettere. Fortunatamente non c’era nessuno al momento della scossa negli studi. Ringraziamo tutti per i numerosissimi messaggi. Stiamo tutti bene e siamo vicini a chi ha subito perdite importanti. Speriamo di ripristinare la normale programmazione quanto prima". (R.R. per NL)
printfriendly pdf button - Terremoto Emilia Romagna: danni anche a Radio Pico Mirandola
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Terremoto Emilia Romagna: danni anche a Radio Pico Mirandola

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL