Tlc. Telecom Italia parla francese: con 14,9% Vivendi primo azionista

Il gruppo di Vincent Bolloré entra nel capitale sociale dell’operatore tlc italiano, prendendo così il posto di Telefonica: l’intenzione è di accompagnare l’azienda italiana sul lungo periodo.

Così in una nota il gruppo francese ha ufficializzato la sua posizione in Telecom Italia. “Vivendi – precisa la nota – ha ricevuto oggi 1,11 miliardi di azioni ordinarie (8,24%) di Telecom Italia, in contropartita del 4,5% del capitale di Telefonica Brasil, in conformità con quanto previsto all’atto della cessione di Gvt a Telefonica (operazione chiusa il 28 maggio scorso)”. Separatamente il gruppo francese, che ha recentemente acquisito l’1,90% di azioni ordinarie Telecom Italia, ha ulteriormente aumentato il 22 giugno la sua partecipazione del 4,76% per un totale del 6,66%, con un investimento complessivo dell’ordine di 1 miliardo di euro circa. “L’ingresso nel capitale di un’azienda italiana di primo piano rientra nella strategia di Vivendi di affermarsi in un paese che condivide la stessa cultura latina e identiche radici – sottolineano inoltre i vertici del gruppo francese -. Tale investimento rappresenta un’opportunità per il gruppo di essere presente e svilupparsi in un mercato con significative prospettive di crescita e una fortissima richiesta di contenuti di qualità”. Ricordiamo ai nostri lettori che nei giorni scorsi a dare un forte scossone al settore, hanno contribuito anche gli insistenti rumors relativi a un interessamento di Vivendi verso la pay tv di Rupert Murdoch. Citando e riprendendo fonti finanziarie, il britannico Sunday Telegraph ha reso noto che durante la primavera Bolloré ha intrattenuto colloqui informali con il patron di Sky: a far temporaneamente saltare qualsiasi affare sarebbe stato il prezzo, troppo elevato per il gruppo d’oltralpe. Certo è che per Vivendi un’alleanza con il gigante della pay tv permetterebbe a Canal+ (l’emittente francese che fa capo proprio al gruppo di Bolloré) di fare il suo ingresso in una piattaforma televisiva a pagamento paneuropea. E forse questa probabilità e questo intricato gioco hanno dato nuova vita e nuovo entusiasmo ai titoli in borsa, al punto che martedì 23 giugno, sul listino di Londra, Sky ha chiuso la seduta in rialzo del 3,47%, mentre Vivendi a Parigi ha guadagnato il 3,56%, e a Piazza Affari Telecom Italia è salita dell’1,98%. (V.R. per NL)

printfriendly pdf button - Tlc. Telecom Italia parla francese: con 14,9% Vivendi primo azionista