Tv e pubblicità. Ripresa del mercato certificata anche da RAI

Nei giorni della presentazione dei palinsesti autunnali Rai (che si sono tenuti ieri a Milano e che avranno luogo il 25 giugno a Roma), Rai Pubblicità commenta i risultati della raccolta adv del primo semestre 2015.

I primi sei mesi dell’anno – secondo quanto riportato sabato 20 giugno dal quotidiano ItaliaOggi – si sono chiusi con una raccolta in linea con lo stesso periodo 2014, al netto dei Mondiali di calcio. “L’evento brasiliano – ha spiegato Fabio Belli, chief financial officer di Rai Pubblicità – hanno drenato budget anche in altri mesi. Per esempio settembre e ottobre 2014 sono andati piuttosto male, mentre quest’anno noi ci attendiamo belle crescite per gli stessi periodi”. Certo è che quando si parla di Rai Pubblicità è quasi impossibile glissare e non fare riferimento alle polemiche sollevate da tutti i maggiori competitor, relative alla politica di sconti praticata dalla concessionaria della tv di stato. Nel merito, come sottolineato dall’a.d. Fabrizio Piscopo, “Si sta sempre a fare polemica sugli sconti, ma quello che conta è il costo contatto Grp (gross rating point, ossia il rapporto fra il totale dei contatti e il numero degli individui che compongono il target group). Qualcuno può anche fare lo sconto del 97% sul prezzo di listino – prosegue il manager – e poi però avere comunque un costo Grp superiore a qualcun altro. Basandosi su stime Nielsen ottimizzate dall’ufficio marketing interno a Rai Pubblicità, abbiamo visto che il Grp del Gruppo Discovery è il più basso della pubblicità in Italia, mentre il più alto è quello di Sky. Strano no? Il gruppo Discovery cresce e il suo fatturato avanza in doppia cifra, eppure l’indicatore è inferiore a quello di La7”. Sempre relativamente a questa polemica, si è espresso anche Belli, che ha spiegato chiaramente il suo punto di vista sulla situazione: “fatto 100 il bacino di secondi disponibili per la pubblicità in tv, Sky e Cielo hanno un bacino potenziale del 74%, Mediaset del 18%, Rai del 5% e La7 del 3%. I canali pubblici perciò possiedono un bacino molto limitato da dedicare alla pubblicità e, anche ammesso che la nostra concessionaria abbia abbassato i prezzi, risulta impossibile che abbia fatto crollare i listini di tutti”. Rai Pubblicità ha comunque contenuto gli sconti, cosa di cui hanno probabilmente risentito i risultati di gennaio e febbraio, mentre i mesi successivi sono in recupero con buone aspettative sul secondo semestre dell’anno. E se lo scorso anno i Mondiali brasiliani hanno funzionato da gancio di traino per le reti e il comparto pubblicitario Rai, pare che lo sport più amato dal pubblico italiano stia di nuovo facendo segno nella neonata Gazzetta Tv. La Copa America, a cui partecipano le principali squadre sudamericane, in onda in esclusiva assoluta sull’emittente sbarcata lo scorso 26 febbraio, sta infatti trascinando gli ascolti, inanellando continui successi: basti pensare che lo scorso 20 e 21 giugno è stata raggiunta una media dello 0,8% di share sulle 24 ore, con una prima serata superiore all’1% e con picchi di ascolto di 610 mila spettatori al minuto (durante il match Argentina-Giamaica i picchi di share si sono avvicinati poi al 5%, e per Brasile-Venezuela si è sfiorato il 6%). Con tutta probabilità la scelta coraggiosa di rendere da subito pubblici i numeri di Auditel, è stata molto apprezzata dal mercato e sta spingendo Gazzetta Tv verso un continuo e progressivo miglioramento: la concessionaria Prs, che raccoglie la pubblicità dell’emittente, sta lavorando in questa direzione per raggiungere entro fine anno l’obiettivo di audience dello 0,7% medio di share, prefissato da Francesco Carione, a.d. della società editrice Digital Factory. “Abbiamo raggiunto un dato che supera considerevolmente le nostre aspettative e gli impegni presi con il mercato – ha fatto sapere Carione – siamo doppiamente soddisfatti perché abbiamo raggiunto questo risultato quasi senza fare comunicazione pubblicitaria. Un importante contributo alla notorietà del canale è stato determinato dalla Copa America. Anche le trasmissioni di calciomercato, i tg e produzioni come Condò Confidential (le interviste di Paolo Condò ai grandi protagonisti dello sport) hanno avuto ottimi dati di ascolto. Insomma l’evento sportivo – ha chiosato il manager – ha avuto il suo peso, ma tutta la tv si è accesa”. Nei prossimi mesi poi il palinsesto è destinato a impreziosirsi: “arricchiremo la proposta con nuovi eventi sportivi in diretta: a fine giugno trasmetteremo in esclusiva il World Gran Prix di volley femminile, sport che l’ultima volta sulla Rai si era attestato sul 16%. Andrà in onda la seconda serie di Condò Confidential e di Campioni a confronto, dove vengono messi a paragone due calciatori internazionali. Verrà in seguito proposto lo stesso format fra campioni non calciatori e fra calciatori italiani, o anche stranieri a patto che militino in serie A”. (V.R. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Tv e pubblicità. Ripresa del mercato certificata anche da RAI

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL