Home Radio e TV Tv. Il mercato europeo torna a crescere: tra pubblicità, internet e pay...

Tv. Il mercato europeo torna a crescere: tra pubblicità, internet e pay tv

Il rapporto annuale di IT Media Consulting, uno dei più accreditati specialisti nel settore dei media, pone in evidenza che il mercato televisivo nel vecchio continente ha visto un importante incremento: le elaborazioni effettuate dal gruppo di Augusto Preta registrano infatti una crescita dell’1,8% rispetto al 2015, raggiungendo quindi nel 2016 i 99,4 miliardi di euro.
Un dato che appare interessante considerare è l’andamento del mercato pubblicitario. Dopo il periodo di stagnazione dovuto alla recente crisi finanziaria, ora i ricavi della pubblicità sono finalmente in ripresa, con un aumento del 2,6% rispetto al 2015, per un guadagno complessivo di 32,7 miliardi di euro. Se da un lato questi dati mostrano una situazione ancora inferiore a quella del 2010 (anno pre-crisi e di riferimento per un optimum di mercato dal quale ripartire), dall’altro costituiscono innegabilmente un segnale positivo: la costante crescita degli ultimi anni fa ben sperare per il proseguimento del trend positivo. Antenna FM RAI Gottano di Sopra 180x300 - Tv. Il mercato europeo torna a crescere: tra pubblicità, internet e pay tvOvviamente, come si può facilmente intuire, la crescita pubblicitaria risulta essere più forte nel settore internet: la Iptv infatti costituisce una sempre più diffusa alternativa alle piattaforme televisive tradizionali. Il web tra l’altro è in continuo movimento verso l’innovazione: da ultimo, grazie soprattutto ai social network, sta prendendo piede il fenomeno dei video in diretta (di rilievo e con del buon potenziale di crescita i contenuti live dello sport), i quali trovano un buon riscontro da parte del pubblico: costituiscono una fetta del 13% dei video internet complessivi. Si prevede che questo particolare e innovativo mezzo di comunicazione possa crescere esponenzialmente nei prossimi anni, potenziando l’offerta e stimolando i concorrenti.
Un altro dato di rilievo riguardante la televisione europea è l’aumento della diffusione della pay tv, in particolare IP. Nonostante gli ultimi anni non abbiano visto una crescita significativa, nel 2016 la televisione a pagamento ha registrato un incremento del 2,5%, raggiungendo i 45,1 miliardi di euro, dato che appare incoraggiante per il futuro. (G.C. per NL)