Home Radio e TV Tv locali, Calabria: chiude Rete 3 Digiesse. Proprietà: colpa della mancanza di...

Tv locali, Calabria: chiude Rete 3 Digiesse. Proprietà: colpa della mancanza di fondi regionali

SHARE
rete 3 digiesse, digiesse, tv locali, calabria

Digiesse, la società cui fa riferimento l’emittente tv Rete 3 Digiesse con sede a Praia a Mare, sulla costa tirrenica cosentina, ha dato forfait. Si conferma così la situazione di grave difficoltà in cui operano molti operatori televisivi locali, soprattutto nelle aree del territorio italiano dove non si notano ancora i segni della ripresa economica.
“Nei giorni scorsi – ha spiegato il direttore responsabile, Gaetano Bruno, sulla pagina Facebook dell’emittente – la proprietà ci ha informato di dover sospendere ogni attività a partire dal 1° Aprile. Purtroppo la mancanza dei fondi regionali, venuti meno già a gennaio dello scorso anno, hanno pesato non poco sulle economie della Digiesse. Comprendiamo il rammarico della proprietà nel comunicarci questa notizia – commenta Bruno – dopo tanti anni e tanti sacrifici per garantire un servizio di informazione quotidiano su questo territorio come forse non c’era mai stato da parte di un’emittente privata per cosi’ lungo tempo.

Da parte mia consentitemi di ringraziare in primo luogo proprio la  società per aver messo in piedi questo bellissimo progetto. Personalmente e’ stato un percorso di crescita importantissimo sia dal punto di vista personale che professionale. Ringrazio tutte le persone che negli ultimi nove anni hanno collaborato e soprattutto quelle che fino ad oggi hanno garantito la realizzazione dei prodotti giornalistici. Siamo andati sempre avanti nonostante tutto”, ha continuato il direttore della stazione che impiega 7 persone tra tecnici e giornalisti, aggiungendo: “Negli anni e’ calato numericamente l’organico a disposizione, sono venuti meno importanti strumenti per l’operatività quotidiana ma siamo sempre andati avanti riuscendo a garantire anche e soprattutto grazie ai collaboratori, la qualità e la quantità dei prodotti informativi”“Da oggi in poi a questo territorio mancherà qualcosa”, ha concluso il giornalista.
Resta ora da vedere se i titoli amministrativi all’esercizio verranno rilevati da altri soggetti interessati a proseguire l’attività informativa sul territorio. (E.G. per NL)