Home Radio e TV Tv locali: la Lombardia che non ti aspetti. In provincia di Bergamo...

Tv locali: la Lombardia che non ti aspetti. In provincia di Bergamo e Brescia ci sono tante emittenti, piccole ma valide e tenaci

SHARE
Bergamo

Le province di Bergamo e Brescia hanno una peculiarità che le distingue rispetto ad altre parti della Lombardia, regione che non si può assolutamente identificare con la sola Milano, per quanto essa sia – come è noto – la capitale economica d’Italia e con Roma la città più importante del Paese. A Milano hanno sede le reti Mediaset, Sky, Discovery, gran parte delle Radio più importanti per ascolti a livello nazionale ma questo non impedisce che questa regione sia davvero ricca anche di Televisioni e Radio locali, spesso di buon livello e anzi, nel caso delle Tv, primatiste fra tutte quelle che operano in Italia (ci riferiamo naturalmente a TeleLombardia, o meglio all’intero gruppo Mediapason).

E in Lombardia le province di Bergamo e Brescia, fiere della propria identità, vantano un livello record in fatto di Televisioni presenti sul territorio, considerando non solo l’ampiezza delle due aree considerate ma anche la loro natura ricca e complessa, con grandi città, pianura, laghi, colline, montagne. Un po’ di tutto, insomma, e questo si riflette anche sul video, con emittenti (spesso storiche) diverse tra loro e di indubbio interesse.
Questo periodico segue con attenzione quel che avviene fra le Tv della Lombardia e allora abbiamo provato questa volta a fare un inconsueto censimento di chi opera a livello televisivo in queste due province, concentrando l’attenzione soprattutto sulle zone più ‘periferiche’ e meno conosciute, almeno per quel che concerne l’emittenza locale.

Ma partiamo dai capoluoghi. A Bergamo, come è noto, è Bergamo Tv l’emittente ‘di riferimento’, stazione di importanza regionale (con Lcn 17) che costituisce da anni la ‘presenza televisiva’ del fortissimo gruppo editoriale imperniato sul quotidiano cattolico ‘L’Eco di Bergamo’, cui appartiene anche Radio Alta. Da notare che esiste ancora sul video pure il marchio di VideoBergamo (689), che era quello dell’altro fortissimo gruppo radiotelevisivo bergamasco, quello di Sergio Gervasoni imperniato su Radio Number One, che aveva cercato a suo tempo di contrastare in sede locale lo stesso ‘Eco di Bergamo’, radicatissimo nella sua provincia, e anche la sua Tv. Dopo molta battaglia, però, VideoBergamo anni fa è stata ‘integrata’ nel gruppo di Bergamo Tv.

Ciò non toglie che a livello radiofonico accanto alla fortissima Radio Number One, pluriregionale, ci sia ancora su scala locale Radio Bergamo, che integra le tante (ormai) altre emittenti del ‘gruppo Gervasoni’: Radio Nostalgia, Radio Millenote, Radio 19, Radio 19 Latino, One Dance. E per la Tv non va dimenticata Radio Number One Tv (Lcn 85), che ha avuto un certo riscontro in regione, anche se trasmette video e non si collega con gli studi della Radio.
Quanto a Bergamo Tv, oltre alla rete principale, va segnalata soprattutto Bg24 (198), che è imperniata completamente sull’informazione relativa alla città e alla provincia. Altra presenza interessante – non collegata però a livello societario con Bergamo Tv – è poi quella di Sei La Tv (216 Lcn), con sede a Treviolo, nella Bergamasca, e una programmazione autoprodotta imperniata su fatti, tradizioni, usi e costumi di questa fiera provincia lombarda.

Ma vediamo cosa succede in provincia di Bergamo. Qui è Clusone, in Val Seriana, l’effettiva ‘capitale televisiva’ con ben due emittenti: c’è la storica Teleclusone (609), con la sua tradizionale produzione locale, fra cui la famosa rubrica ‘Oggi ci hanno lasciato’, ovvero ‘i necrologi in Tv’, che ha fatto un po’ di clamore anni fa. Ma l’altra Tv locale di Clusone, Antenna 2 (88 Lcn), è ancor più interessante, imperniata com’è sull’informazione locale, di buon livello e articolata sul sito myvalley.it, su Radio Antenna 2 e sulla Tv, oltre che forte di un segnale che raggiunge Val Seriana, Val di Scalve, Lago d’Iseo, Val Cavallina e Val Camonica.

Veniamo ora, dopo Bergamo, alla provincia di Brescia. Una Televisione in qualche modo ‘simile’ a Bergamo Tv è qui TeleTutto (12 Lcn, ma a Milano non opera), di area cattolica, radicatissima nella sua provincia, legata al forte quotidiano locale ‘Giornale di Brescia’ e alle due emittenti radiofoniche Radio Brescia Sette e Radio Classica Bresciana (una delle rare emittenti di musica classica in Italia). Teletutto è ‘completata’ da una serie di emittenti che la ‘integrano’: TT2 Teletutto (87), TT24 Teletutto (193) e altre ancora.
A Brescia ci sono poi la nuova È Live Brescia Tv, erede di un’altra stazione locale di rilievo, legata all’omonima agenzia di informazione (È Live, già attiva su Roma), nella cui programmazione abbiamo notato la presenza, assai interessante, di Radio Studio +, la stazione dance del Bresciano ormai ‘quasi di dimensione nazionale’. In sostanza la telecamera (durante il giorno) inquadra gli speaker in onda e gli studi della Radio, che così si guadagna una prima importante presenza in Tv.

La terza stazione locale bresciana è la tradizionale Rtb Network (o Retebrescia, Lcn 72 e altre), della famiglia Baresi, di dimensione regionale, che ultimamente, dopo varie esperienze interessanti del passato, si era dedicata a programmi spesso di gusto non eccelso, come quelli della rediviva Maurizia Paradiso, e altri condotti con tono un po’ trash. Vedremo l’ulteriore evoluzione del futuro, mentre negli ultimi mesi l’emittente si è fatta notare per aver affidato nientemeno che a Vanna Marchi e figlia una trasmissione di ‘commento in diretta’ al Grande Fratello di Mediaset.
Poi c’è Super Tv, altra istituzione locale (con sede a Bargnano di Corzano e Lcn principale 92), del Gruppo Agostino Rabizzi, con le sue trasmissioni in diretta soprattutto ‘a carattere popolare’ e musicale (c’è anche, da sempre Radio Super) ma anche le televendite della società collegata Mixer Italia. Su scala locale il gruppo opera anche con altri canali, fra cui Video Brescia (273), imperniato su città e provincia, ma da anni Super Tv ha cominciato a comparire anche in moltissime altre parti d’Italia, diventando nota in varie regioni.

In provincia, manco a dirlo, c’è molto altro. Fra le Tv davvero interessanti c’è sicuramente Teleboario (71), con sede a Darfo Boario Terme, che abbina un’attenta informazione locale a trasmissioni anche a carattere popolare ma sempre con un’attenta conduzione e un buon livello tecnico. Teleboario è una Tv dalla valida produzione, che riesce a dare un senso anche ai ‘canali secondari’, come Teleboario Sport&News (212), Teleboario Enti&Comuni (623) e anche Teleboario HD (851).
Ma dalle parti di Boario Terme non scherzano davvero, se è nata, ormai diversi anni fa, anche Più Valli Tv (73), il cui nome parla da sé; vedendola sul video, si nota anche qui una buona produzione di informazione e un livello tecnico di un certo rilievo. Poi sul 115 c’è anche Telepontedilegno (o Teleponte), dove, anche qui, il nome dice un po’ tutto: è una Tv ultralocale che riprende, trasmette e ritrasmette le manifestazioni e gli eventi che si succedono nel piccolo paese del Bresciano.

La curiosità è poi che anche da queste parti si può vedere, sul canale 190, Telemonteneve (tMn), ovvero la Tv nientemeno che di Livigno (Sondrio), la nota località sciistica a cavallo fra Italia e Svizzera, con tanto di zona extradoganale.
Ma, per chiudere davvero, non mancano altre ‘Radio in Tv’ e chi da anni ha scelto questa formula è Radio 51 Tv di Sabbio Chiese (Brescia), sia pure (magari) senza svilupparla più di tanto, ma conseguendo comunque, grazie al video, una certa notorietà. E, tornando per un attimo nella Bergamasca, ci ha provato anche Radio Loco di Clusone con Radio Loco Channel (857, però non attiva al momento della nostra rilevazione), che sembra operare in team con Teleclusone. (M.R. per NL)